Come costruire una cuccia per cani

Per costruire una cuccia confortevole per il proprio cane, per prima cosa, occorre misurarlo. Questa operazione è fondamentale, in quanto, la prima caratteristica di una cuccia comoda è quella di essere sufficientemente spaziosa per l’animale che ospiterà. Se si tratta di un cucciolo, bisogna costruirla tenendo in considerazione la sua crescita.

Quali sono le misure ideali di una cuccia per cani?
Le misure ideali sono di circa 30 cm di larghezza, 45 di lunghezza e di 20 di altezza, rispetto al cane.
Dopo aver stabilito le misure della struttura, si può iniziare il lavoro. Per costruire un cuccia per cani si utilizzano dei pannelli di compensato: si possono trovare sfusi o in pacchetti già pronti, che sono specifici per costruire le cucce.

Nel caso in cui i pannelli non fossero già pronti, si dovranno tagliare della misura giusta, aiutandosi con una sega circolare. I primi pannelli da preparare sono quelli della lunghezza, e poi della larghezza della cuccia, che sono due per dimensione.
Successivamente, si devono preparare quelli per il fronte e il retro della cuccia: tramite la sega circolare, occorre tagliarne la parte superiore a circa 45 gradi.
Nel pannello frontale, dovrà essere creata anche l’apertura di entrata della cuccia, che deve essere proporzionata alle dimensioni del cane.

Si dovrà poi preparare un telaio sul quale montare la cuccia, applicando quattro travi al suo interno: una coppia sui lati più corti dei due pannelli laterali, l’altra coppia sui lati interni dei pannelli dell’apertura e del retro.
Strutturato questo rettangolo, occorrerà utilizzare una quinta trave nel centro, per rendere il tutto più stabile. A questo punto, si potrà costruire il resto della cuccia utilizzando il telaio come base. Si fisseranno prima i due pannelli della base, tramite specifiche viti per il legno, poi si inchioderanno su di essa le due coppie di pannelli della larghezza e dell’altezza.

Da ultimo, si farà il tetto, utilizzando due pannelli, che devono essere tagliati in modo che il tetto sia un po’ spiovente. Per dare maggiore solidità al tetto, si può potenziare con una trave, da sistemare sul lato più lungo di uno dei pannelli, e che lo collegherà al secondo pannello.