Come creare un logo

Il logo è un elemento fondamentale del business, ancora troppo trascurato, si ha infatti la tendenza  a ritenere che solo le  grandi aziende debbano avere un logo identificativo ( si pensi ad esempio alla mela della apple etc…). In realtà il logo è un marchio fondamentale, è infatti la  rappresentazione visiva della vostra azienda. Anche  se avete da poco avviato un’ attività o state pensando di farlo, cominciate già  a pensare anche al vostro logo. Studi del settore infatti ritengono che  il logo di una società sia in grado di  migliorare anche l’ afflusso  di potenziali clienti ed è  cruciale nel fornire loro la prima impressione circa la vostra attività. Un buon logo può fidelizzare tra il vostro business e i vostri clienti, creare identità e stabilita.  Se anche voi allora, intendete rendere più solido e riconoscibile il vostro marchio, vediamo insieme come creare un logo:

esistono tre tipi di loghi, quelli dal tocco  inconfondibile (es la Sony), i  loghi che  illustrano letteralmente ciò che una società fa (es. una impresa edile che utilizza il simbolo di una casa) ed i loghi che utilizzano simboli astratti che si legano strettamente al  marchio di una società(es. il simbolo della nike). Nell’ ultimo caso, i simboli apparentemente astratti, in realtà hanno alle  spalle anni di lavoro e strategie di marketing in grado  di canalizzare l’ attenzione  del cliente o potenziale tale.

Per realizzare quindi il vostro logo  non dovrete improvvisarvi , ma dovrete riflettere e progettare  articolando bene il messaggio che si desidera che il logo  vada a trasmettere.  Date un  occhio alla concorrenza e decidete se volete competere con loro cavalcando la  stessa  scia, oppure se volete agire per contrasto, ovvero, comunicare il loro esatto opposto.

Un consiglio utile per creare il vostro logo  è che  sia il più  semplice  e lineare possibile, facilmente associabile e facile  da ricordare.  Evitate assolutamente di scimmiottare altri loghi già esistenti, oltre a  fare una pessima figura, potreste anche avere delle ripercussioni.  infine, ricordatevi di non superare mai i tre colori per il vostro logo in quanto, quando si tratterà  di stampare qualche brochures, biglietti da visita etc… i costi lieviteranno, ed infine non dimenticate di salvare il marchio…dopo tanto lavoro non vorrete certo che ve lo copino!