Come cucinare al cartoccio

Per cottura al cartoccio intendiamo un tipo di cottura che coniuga i vantaggi della cottura  al forno e della cottura  al vapore.  Questa cottura è molto facile da realizzare ed adatta a essere applicata a quasi tutti gli alimenti, tra i suoi vantaggi ricordiamo la possibilità di utilizzare pochi grassi ed in questo modo le proprietà nutritive dell’alimento risultano quasi inalterate.
Potete cucinare al cartoccio usando dell’ alluminio, della carta da forno oppure foglie di vegetali e comunque piegare il materiale prescelto in maniere differenti a seconda di quale alimento andrete a cucinare E’possibile realizzare diverse tecniche di cartoccio a seconda dell’alimento che si vuol cuocere:

  • Se dovete cucinare un pesce integro, create con la carta da forno una sagoma rettangolare, adagiateci sopra il pesce, piegate i lati più lunghi della carta l’uno sull’altro sulla parte superiore del pesce e piegatene le estremità. Bloccate il vostro cartoccio con l’aiuto di comodo spago da cucina.
  • Se volete sottoporre a cottura al cartoccio della pasta, dei filetti, delle verdure ecc.. ritagliate la carta da forno a forma di quadrato, ponete al centro il vostro cibo ed unitevi i bordi legandoli con lo spago da cucina.
  • Se dovete invece cucinare alimenti di grosse dimensioni o comunque voluminosi è preferibile ricorrere a due forme di carta da forno ritagliate a forma di quadrato. Sul primo quadrato posizionate l’alimento da cuocere, poggiateci sopra l’altro foglio di carta da forno ritagliato della stessa misura e ripiegate più volte le estremità dei due fogli insieme da tutti i lati.
  • Qualsiasi sia l’alimento da cucinare e il tipo di cartoccio che avete scelto di preparare, disponete in forno preriscaldato a 200° e non dimenticate di immettere dei liquidi all’interno del vostro cartoccio. Potete optare ad esempio per del brodo, del vino, del sugo ecc.. al fine di ottenere degli alimenti che non siano secchi e stopposi.