Come cucinare e legare l’arrosto

arrostoPer cucinare la carne, tra i tanti metodi si puo’ scegliere di arrostirla. Questa procedura prevede una cottura lunga e costante  in padella oppure in forno e vi garantisce la riuscita di piatti succulenti e più digeribili, la carne così cotta infatti, conserva l’umidità ed è più tenera. In genere per arrosto nel linguaggio comune,si intende la carne bovina legata con lo spago, vi spieghiamo quindi come cucinare e legare l’arrosto:

  • Eliminate dal pezzo di carne da cuocere l’eccesso  di grasso e le parti dure e poggiatela su di un piano da lavoro.
  • Arrotolate attorno alla carne  lo spago andando  a creare una gabbia.
  • Annodate ai due estremi lasciando una parte dello spago più lunga e con questa arrotolate la carne nel senso opposto, arrivati alla fine fissate con un nodo.
  • Per insaporire il vostro arrosto ponete delle fette di pancetta e spezie a piacere.
  • Con lo spago create un cerchio e bloccatene la base, inserite la mano e girate un paio di volte, inseritevi quindi la carne e stringete l’asola creata (come un cappio) ed annodate
  • Seguite lo stesso procedimento per tutta la lunghezza della carne e fissate con dei nodi.
  • A questo punto sarete pronti per cucinare l’ arrosto (allo spiedo, in pentola o al forno) avendo cura di ungere per bene la carne con dell’olio, oppure con strutto e burro per un sapore più deciso.
  • Non salate la carne prima di una rosolatura adeguata per non renderla secca e stopposa. Grazie ai grassi invece si creerà un film che trattiene al suo interno i liquidi della carne, conservandone così la morbidezza e le proprietà nutrizionali.
  • Quasi  a fine cottura è opportuno sfumare con del vino bianco
  • Se il vostro arrosto è destinato alla cottura in umido allora vi consigliamo  di condire la carne con olio, spezie e verdure e di preparare ancor prima una mariatura, specie se si tratte di carne selvatica.
  • Aggiungete qualche pezzetto di lardo all’interno delle pieghe della carne per renderla più morbida ma evitate assolutamente di forarla  o tagliarla perchè si seccherebbe.