come cucinare gli spaghetti di soia

Gli spaghetti di soia sono un piatto tipico dell’Asia che sta avendo sempre più successo in Italia. Non sono solo buoni ma anche ricchi di sostanze nutritive come proteine e sono leggeri e poco calorici. Una vera e propria delizia per il palato. In particolare quando sono accompagnati da sughi appetitosi e realizzati con ingredienti semplici e genuini che rendono il piatto non solo bello da guardare ma anche tanto buono da mangiare. Non sapete come cucinare gli spaghetti di soia? Seguite la nostra gustosa ricetta e non resterete di certo delusi.

Spaghetti di soia con gamberi e verdure

200 g di spaghetti di soia
2 spicchi di aglio
10 asparagi
350 g di gamberi puliti e sgusciati
300 g di peperoni gialli e rossi
1 cipollotto
4 cucchiai di olio di semi di girasole
4 cucchiai di salsa di soia
10 g di zenzero
1 cucchiaio di aceto di mele
brodo vegetale
succo di 1 arancia

Cominciate a pulire e a lessare gli asparagi in acqua seguendo il normale procedimento. Tagliate il cipollotto a listarelle e a piccoli tocchetti lo zenzero. Continuate con i peperoni: puliteli ed eliminate le parti come picciolo e semi per poi tagliarli a bastoncini.

In una padella wok scaldate l’olio per circa un minuto. Quando l’olio è a temperatura aggiungete gli spicchi di aglio, lo zenzero e il cipollotto. Lasciate soffriggere.

Aggiungete le verdure: i peperoni, asparagi sia le punte che le basi, e mescolate. Sfumate con aceto di mele e salsa di soia. Infine aggiungete il succo di arancia e lasciate insaporire il tutto aggiungendo solo alla fine i gamberi che necessitano di una cottura di pochi minuti.

Cuocete gli spaghetti di soia seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Scolate e passateli per l’acqua fredda. In questo modo si evita che possano rapprendersi. Versate gli spaghetti cotti nella wok e mescolate. Servite il vostro piatto.