Come cucinare i legumi

Cucinare al meglio i legumi è la necessità che avverte ogni massaia che si rispetti, queste preziose fonti di carboidrati proteine, sali minerali, fibre e vitamine infatti, non sono poi così semplici da preparare come si possa pensare, molto spesso infatti, se non sono cucinati come si conviene, potrebbe succedere che questi risultino particolarmente duri e quindi indigesti, con spiacevoli conseguenze per la nostra pancia. I legumi sono fagioli di diverse varietà, i ceci, le cicerchie, le lenticchie, le fave, i piselli, la soia, i lupini e gli arachidi. Se anche voi allora, amate i legumi e li preferite come valida alternativa alla carne, vediamo insieme come cucinare i legumi:

I legumi, che possono rappresentare una valida alternativa alla carne visto l’ elevato contenuto proteico, si vendono freschi, essiccati, surgelati o pre-cotti e grazie ad essi possiamo preparare tantissime pietanze come insalate, zuppe, polpette ed hamburger vegetali. La cottura dei legumi deve avvenire in maniera lenta ed a fiamma bassa, se avete la pentola a pressione è l’ ideale. I legumi freschi, surgelati e le lenticchie in generale prima di essere cotti, non necessitano di ammollo, negli altri casi invece è necessario. Senza questo accorgimento, i nostri legumi, risulterebbero duri, piuttosto crudi e soprattutto indigesti, potreste quindi andare incontro a fastidi allo stomaco, dovuto alla fermentazione dei legumi. Pertanto procedete sempre come si conviene, vale a dire lasciando in ammollo in acqua i legumi il tempo necessario, il quale varia in base alla pezzature del legume in questione ( legumi più grandi, necessiteranno di tempi di ammollo maggiori), inoltre è preferibile cambiare spesso l’ acqua in cui sono immersi i legumi. In linea di massima i fagioli i ceci e le cicerchie resteranno in ammollo tra le 12 e le 24 ore e vanno cotti da un’ ora a due ore e mezzo i primi ed i secondi dalle due ore alle due ore e mezzo e le cicerchie per circa 2 ore. Le fave hanno bisogno di un tempo di ammollo tra le 5 e le 12 ore e vanno cotte da un’ ora alle 2 ore e mezzo. La soia invece, dopo 12-14 ore di ammollo, si cuociono tra l’ ora e mezzo o due ore. I piselli necessitano di circa 10 ore di ammollo e 50 minuti circa di cottura e le lenticchie si cuociono direttamente in 20-45 minuti.