come cucinare il broccolo romano

Il broccolo romano conosciuto anche con il nome di cavolo romanesco è un ortaggio ricco si sostanze nutritive che fanno bene alla nostra salute: sostanze antiossidanti, vitamina K, vitamina A e carotenoidi. Se avete intenzione di preparare un piatto a base di broccolo romano sappiate che mangerete un piatto salutare, buono e gustoso. Vediamo allora come cucinare il broccolo romano.

La ricetta che vi proponiamo è un primo piatto misto tra terra e mare: pasta con cavolo romanesco e vongole. Gli ingredienti che vi occorrono sono: 280 g di pasta corta, 500 g di vongole, 400 g di cavolo romanesco, 100 g di pomodorini ciliegino, uno spicchio di aglio, un pizzico di pane grattugiato, un ciuffetto di prezzemolo, olio evo, sale, peperoncino quanto basta.

Cominciate con il pulire il cavolo romanesco sciacquandolo sotto l’acqua corrente e rimuovendo tutti i fiocchetti tagliandoli a piccoli pezzettini e riponendoli in una ciotola. Cuocete il cavolo in acqua bollente e salata. In piccoli pezzettini il cavolo romanesco richiede circa dieci minuti di cottura. Quindi a seconda dei tempi di cottura della pasta potete decidere di cuocerli insieme in un’unica pentola. Nel frattempo cominciate a preparare il sugo con le vongole che avrete in precedenza già sbollentate in una pentola. Una parte le sgusciate mentre l’altra la lasciate con il guscio. Ora in un’ampia padella mettete un filo di olio con aglio e fate soffriggere fino a doratura dell’aglio. Versare poi le vongole. Tagliate i pomodorini in piccole fettine ed aggiungerle alla padella con le vongole. Far cuocere a fuoco lento. Aggiungere peperoncino e prezzemolo. Un paio di minuti prima che la cottura della pasta e del broccolo romano sia terminata, trasferite la pasta nella padella e terminare lì la cottura a fiamma alta. Mescolare per bene e per ultimo fare una spolverata di pane grattugiato. Impiattate e servite il piatto.