Come cucinare il coniglio

In questo articolo vedremo con cucinare il coniglio, alimento che fa parte delle carni magre e che dunque può essere utilizzato anche nelle diete, nelle quali solitamente tendiamo a consumare molto pollo.

Una volta imparato come cucinare il coniglio possiamo dunque utilizzare questo alimento in alternativa al pollo.
Ovviamente non tutte le ricette con coniglio sono dietetiche, quindi è bene scegliere con cura il tipo di cottura soprattutto se si sta seguendo una dieta.
Prima di vedere come cucinare il coniglio dobbiamo andare ad acquistarlo al supermercato o in macelleria scegliendo tra quello intero, le spalle, il carré e le cosce.
Essendo una carne magra e nutriente il coniglio andrebbe cucinato senza l’eccessiva aggiunta di grassi e condimenti, semplicemente con qualche spezia e rigorosamente al vapore.
Naturalmente però per cucinare il coniglio esistono numerose ricette gustose, tutt’altro che “leggere”, che non possono essere ignorate.
Con il coniglio possiamo realizzare essenzialmente secondi piatti, ma anche qualche primo come il “coniglio con il riso”.
Per cucinare il coniglio, seguendo la tradizione culinaria Italiana, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta.

Coniglio alla ligure: Questa ricetta è tipica della Liguria ed è abbastanza facile da preparare infatti consiste nel cucinare il coniglio a pezzi con la semplice aggiunta di Olive nere e verdi, pinoli, capperi. E’ un piatto ottimo soprattutto in inverno e da accompagnare con vino bianco.
Coniglio all’ischitana: questa è una ricetta molto famosa per cucinare il coniglio ed è originaria dell’Isola d’Ischia. La ricetta originale prevede che il coniglio sia cucinato con tutte le interiora e accompagnato da patate o insalata. Fondamentalmente il coniglio all’Ischitana prevede una semplice cottura facendo rosolare i pezzi di coniglio nell’aglio e aggiungendo poi vino, spezie, pomodori, strutto e interiora.
Coniglio ripieno: questo è il modo per cucinare il coniglio più indicato per coloro che non lo amano, difatti questa ricetta ha la capacità di trasformarne il sapore togliendo il retrogusto che solitamente non si ama in questo tipo di carne. La preparazione del coniglio ripieno è lunga ed è consigliabile servirlo come piatto unico in quanto molto sostanzioso. In questa ricetta il coniglio va disossato e lasciato quanto più possibile “intero” poiché va arrotolato. Il ripieno è composto da frittata e prosciutto cotto a fette i quali vanno poi arrotolati nel coniglio che verrà chiuso con lo spago e cotto al forno.
Questi sono alcuni metodi per cucinare il coniglio ma le ricette da poter realizzare sono tantissime e tutte gustose. Ciò che dobbiamo ricordare è che il coniglio va cucinato sempre senza pelle.