Come cucinare l’ orata al cartoccio

L’ orata è un pesce alquanto pregiato, le sue carni infatti, pur essendo molto delicate hanno comunque un gusto molto intenso. L’ orata è un pesce che fa molto bene alla salute in quanto è molto ricco di sostanze nutrienti, fondamentali per il nostro organismo. Una tra le ricette più conosciute ed amate è l’ orata al cartoccio, in quanto poverissima di grassi ed in grado di esaltare il buon sapore dell’ orata al massimo, intaccando di poco le proprietà organolettiche di questo pesce, vediamo allora come cucinare l’ orata al cartoccio:

per prima cosa procuratevi tutto il necessario per due persone, vale a  dire 2 orate fresche, 2 rametti di rosmarino, 1 spicchio d’ aglio, un ciuffo di prezzemolo sale grosso q.b., pepe nero q.b., ed olio extra-vergine d’ oliva q.b.

Cominciate la preparazione della ricetta eliminando con un raschietto le squame ed il grosso della pelle del pesce ed iniziate intanto  a preriscaldare il forno. Eliminate le interiora dalle orate e lavatele con cura, poi nell’ incisione laterale che avrete praticato, inserite un trito di aglio e prezzemolo, aggiustato di sale e pepe, poi adagiate l’ orata farcita su di un foglio di carta d’ alluminio che avrete oleato, poi cospargete di sale e pepe l’ orata e condite con un filo d’ olio extra-vergine d’ oliva e posizionate su di essa il rametto di rosmarino. A questo punto richiudete la carta stagnola con cura, per consentire agli aromi di rimanere “imprigionati” all’ interno. A questo punto disponetele in una teglia e lasciatele cuocere nel forno  a 180° per circa 20 minuti, quindi liberate i pesci del cartoccio ed impiattateli, guarnendo con del rosmarino e qualche fetta di limone, o se preferite, servitele sui piatti da portata con il cartoccio stesso, alcune persone amano, aprire da se il cartoccio per inebriarsi del profumo che esso sprigiona una volta  aperto.