come cucinare la cernia

Amata anche da chi non gradisce il pesce, la cernia è pregiatissima. La sua carne soda è squisita ed è praticamente priva di lische, oltre logicamente a quella centrale.

È l’ideale sia per la preparazione di primi piatti dal gusto esaltante che secondi tanto pregiati quanto semplici da preparare. Di solito è un pesce molto grande quindi di seguito descriveremo la preparazione di due piatti che possono essere ricavati anche da uno stesso pesce. La prima ricetta è un sugo con il quale condire la pasta mentre la seconda è un filetto di cernia al forno con patate pomodori e olive nere.

Per un primo a base di cernia:

Sfilettate la cernia già pulita precedentemente.

Tagliate i filetti a bocconcini e teneteli da parte. Con la testa della cernia e gli altri avanzi preparate un fumetto saporito che vi servirà successivamente nella cottura. Di un pesce così buono non possiamo buttare via niente. Preparare il fumetto è molto semplice basta aggiungere un po’ d’olio EVO, del prezzemolo, uno spicchio d’aglio, pomodorini tagliati a metà, sale e ricoprire tutto con dell’acqua. Fate cuocere fino a quando l’acqua non risulterà densa e si sarà ben insaporita.

Intanto preparate il sughetto: in olio caldo aggiungete uno spicchio d’aglio e dei pomodorini tagliati a metà, salate. I pomodorini non hanno bisogno di cuocere tanto quindi dopo qualche minuto aggiungeteci i dadini di cernia che avete preparato precedentemente. Quando il fumetto e pronto filtratelo e aggiungetelo al sugo.

Per fare in modo che la pasta si insaporisca bene e che il sugo acquisisca quella cremosità necessaria affinchè vi si attacchi, completate la cottura della pasta nella pentola con il sugo.

Completate il piatto con una spolverata di prezzemolo.

Per un secondo a base di cernia:

questa preparazione si può fare sia utilizzando il pesce intero, logicamente eviscerato e squamato, sia con dei filetti.

Tagliate le patate a spicchi non troppo grandi, stendetele bene su una teglia da forno aggiungeteci l’aglio e l’olio d’oliva. Mettetele in forno fino a che non cominciano a rosolare.

Levatele dal forno e giratele. Togliete l’aglio, aggiungete i pomodorini tagliati a pezzi, il sale e il pepe, e un bicchiere di vino bianco. Adagiate sul letto di patate la cernia o i filetti. Quasi a metà cottura aggiungete delle olive nere.

La cottura di una cernia intera di circa due chili sia aggira intorno ai trenta-quaranta minuti però al di là della naturale variabilità dei tempi di cottura, è necessario tenere costantemente sotto controllo l’evolvere della situazione perchè potrebbe asciugarsi troppo e quindi necessitare dell’aggiunta di altro vino o potrebbero attaccarsi le patate.