Come cucinare la cicoria

La cicoria è una pianta spontanea, appartenente alla famiglia delle Asteraceae, prevalentemente estiva, ma reperibile comunque tutto l’anno. Se ne consiglia il suo consumo grazie all’ elevato contenuto di sali minerali ( ferro, potassio e calcio), di vitamine ( B, C, P, K) , inoltre proprio come le altre piante dal sapore amarognolo, essa ha elevate capacità depurative per il nostro organismo, inoltre è un ottimo drenante e digestivo naturale , pare anche regolarizzi il battito cardiaco, abbassi i livelli di glicemia e che ripristini l’ intestino.  Perché allora non sfruttarne le proprietà e mangiare questa pianta poco conosciuta? Vediamo insieme come cucinare la cicoria:

per prima cosa prima di mangiare la cicoria dovremo chiaramente prepararla bollendola in acqua. Un particolare accorgimento utile per preservarne la fragranza consiste nel bollire la cicoria in acqua già calda ( da portare poi ad ebollizione) e non fredda. Si consiglia inoltre di utilizzare abbondante acqua e lasciar cuocere per circa 10 minuti, nel caso in cui le foglie invece non siano troppo tenere ( varietà cicorione), è preferibile che lasciate cuocere leggermente più  a lungo, prolungando la cottura di 5  minuti circa. Se non apprezzate molto il sapore amaro deciso di questa pianta, per attutirlo potreste aggiungere all’ interno della pentola contenente l’ acqua qualche fettina di limone o un goccio di aceto, che pare aiuti notevolmente. Dopo la cottura scolate la vostra cicoria e se necessario “bloccatene” la cottura sciacquando con acqua fresca, poi quando sgocciolerà del tutto, potrete consumarla condendola con olio, sale e limone, oppure potreste ripassare la vostra verdura in padella. Procedete disponendo dell’ olio d’ oliva all’ interno della padella, poi quando comincia a  sfrigolare per il calore della fiamma, aggiungete un paio di spicchi d’ aglio, quando questi saranno belli dorati, eliminateli pure, a questo punto aggiungetevi la verdura e lasciatela insaporire per qualche minuto, poi aggiustate di sale e se vi piace, aggiungete pure del peperoncino.