come cucinare la pancia di maiale

La pancia di maiale non è un taglio di carne nobile ma ha un gusto eccezionale. È molto semplice da preparare e di grande effetto per una cena. Si cuoce in forno quindi la sua preparazione anche se lunga perché la carne deve riposare non è laboriosa e quindi non vi porterà via molto tempo.
Procuratevi un pezzo intero di pancia di maiale di almeno un chilo. Tagliate la cotenna con dei tagli obliqui come se volesse disegnare una rete. Se avete un macellaio di fiducia potete far fare a lui questa operazione l’importante è non tagliare troppo in profondità. Preparate poi un battuto di erbe aromatiche, scegliete quelle preferite origano, semi di finocchio, rosmarino, salvia, alloro, … anche l’aglio e il limone si prestano bene a questa ricetta.
Aggiungete al battuto del sale grosso, e se volete del pepe in grani, e strofinatelo sulla carne dal lato della cotenna massaggiandola bene così che gli aromi entrino in profondità. A questo punto la carne deve riposare per almeno due ore fuori dal frigo. Una volta trascorse le due ore prendete la carne e ripulitela degli aromi in eccesso. Qualcuno li versa nell’acqua di cottura perché continuino a rilasciare il loro profumo. Posizionate la carne sopra una griglia con la cotenna rivolta verso l’alto, poi in un ruoto versate dell’acqua e se volete gli stessi aromi che avete utilizzato per la carne. Ponete la griglia sul ruoto e mettete in forno preriscaldato a 200°C. La carne cuocerà per almeno 45 minuti ma il tempo varia a seconda dello spessore della stessa. Durante la cottura inoltre dovrete fare attenzione a che l’acqua sul fondo non si asciughi altrimenti il grasso e gli umori che rilascia la carne durante la cottura si bruceranno emanando un brutto odore che darà un brutto sapore alla vostra preparazione. Se volete potete utilizzare il fondo come condimento della carne: filtratelo se ci avete aggiunto degli aromi e versatelo in una padella, sfumate con del vino bianco e riducete con un po’ di farina o amido di mais.