Come cucinare la quinoa

La quinoa è una pianta assimilabile alla specie degli spinaci e delle barbabietole, ma molto spesso è venduta  al supermercato nel reparto dove si trovano legumi e cereali, questa pianta infatti si presenta molto simile ad un cereale ( ed al riso), ragion per cui molte persone decidono di utilizzarla come ingrediente base dei primi piatti, soprattutto chi soffre di celiachia ( intolleranza al glutine), in quanto questa pianta è priva di glutine. Essa può essere cucinata in vari modi, il più classico consiste nel cucinarla con le verdure. Vediamo allora come cucinare la quinoa:

come accennato, il metodo più utilizzato per cucinarla è con le verdure, per prepararla ( per 4 persone) vi occorrono 200 g. di quinoa, due peperoni ( uno verde ed uno giallo), 4 pomodori, 2 zucchine, 1 cipolla, 1 costa di sedano, una carota, un ciuffo di prezzemolo, olio extra-vergine di oliva q.b., sale q.b., pepe q.b.

Con tutti gli ingredienti pronti cominciate la preparazione della vostra ricetta lavando e mondando gli ortaggi che avrete predisposto, poi tagliateli a cubetti. Per quanto riguarda i pomodori, per evitare che rilascino troppa acqua, cospargeteli di sale e lasciateli sgocciolare all’ interno di uno scolapasta. Nel frattempo preparate un trito di sedano, cipolla e carota e lasciatelo soffriggere in una padella con dell’ olio extra-vergine di oliva, poi aggiungete le verdure tagliate fatele saltare in padella, girandola con il manico più volte, poi a  fine cottura aggiustate di sale e pepe. Quindi unite in padella anche la quinoa e lasciatela tostare per qualche minuto, poi aggiungete 2-3 mestoli di acqua e  lasciate cuocere fino  all’ ebollizione, avendo la cura di mescolare di tanto in tanto, per evitare che si attacchi sul fondo della padella. Quando la quinoa sarà gonfia vorrà dire che è pronta e potrete impiattarla e servirla ai vostri ospiti con un trito di prezzemolo fresco.