come cucinare la ricciola

Cruda, come base per un sugo con il quale condire la pasta, al forno, in padella e addirittura alla brace, la ricciola si presta qualsiasi preparazione. Così come il gli altri tipi di pesce, la ricciola essendo particolarmente buona e pregiata, più semplicemente si cucina migliore sarà il risultato.

Tartare di ricciola:

Tagliate i filetti di ricciola, precedentemente abbattuti, a cubetti piccolissimi. Aggiungeteci poco olio extra vergine d’oliva, la buccia grattugiata di un limone, di un arancia. Aggiungete del succo di limone (se di vostro gradimento anche qualche goccia di pompelmo rosa), il sale e il pepe rosa. Mischiate e ricordate che gli aromi non devono coprire il gusto delicato del pesce ma solo esaltarlo quindi siate cauti quando li dosate.

Servite le porzioni di tartare accompagnate da una fogliolina di menta.

Paccheri con sugo di ricciola:

Fate un sugo con i pomodorini (fate soffriggere l’aglio nell’olio poi aggiungete i pomodorini tagliati in pezzi). Aggiungete ora la polpa di ricciola tagliata a pezzi e fate cuocere pochi istanti. Coprite e tenete da parte. Con la testa e le lisce avanzate preparate un fumetto: fatele soffriggere in un poco d’olio con sedano carota e cipolla, sfumate con vino bianco poi aggiungete abbondante acqua. Fate cuocere almeno due ore. Il composto deve risultare denso. Filtrate e aggiungete al sugo. In una pentola a parte fate cuocere i paccheri ma scolateli qualche minuto prima così finiscono di cuocere nel sugo.

Servite con una spolverata di prezzemolo tritato.

Ricciola al forno:

Pelate le patate e tagliatele a fettine sottilissime e mettetele in un recipiente molto capiente. Aggiungeteci pomodori tagliati a pezzi, abbondante olio EVO, sale, pepe, origano, aglio tagliato a pezzetti, capperi dissalati e prezzemolo.

Mischiate gli ingredienti delicatamente poi versateli in una teglia da forno.

Asciugate bene la ricciola, poi nella pancia inserite una fogliolina di alloro, sale e una fettina di limone. Adagiatela sul letto di patate e ungete con altro poco olio il dorso della ricciola. Coprite con carta da forno o stagnola e fate cuocere. Gli ultimi cinque minuti deve cuocere scoperto.