come cucinare la spigola

La spigola, conosciuta anche come branzino, è un pesce molto amato in cucina e può essere preparato in svariati modi anche se, le sue carni sono talmente pregiate che sarebbe un vero peccato coprirne la delicatezza con sughi e salse troppo pesanti e/o elaborate. La spigola è un pesce che dovrebbe essere consumato spesso in quanto fa bene alla salute, si tratta di un pesce infatti che contiene proteine nobili, sali minerali e vitamine, oltre al contenuto di acidi grassi ed in particolare di omega 3. Vediamo insieme allora come cucinare la spigola:

 

le ricette più amate per cucinare la spigola sono quelle che la lasciano solitamente integra, parliamo quindi della spigola al sale e la spigola al cartoccio, ma qualsiasi sia la ricetta che deciderete di preparare, non si può prescindere da un aspetto fondamentale, ovvero la pulitura del pesce. Dopo esserci quindi procurati il quantitativo necessario di branzino per la nostra ricetta, tornati a casa, laviamolo bene sotto il getto dell’ acqua, quindi adagiamo la spigola su un tagliere e raschiamo la pelle. Procediamo adagiandola sul ventre e tagliamo con cura, aiutandoci con delle forbici, la pinna, dorsale, poi adagiamo il pesce prima da un lato e poi dall’ altro, per tagliare via le pinne laterali, quindi anche la coda. A questo punto, dobbiamo eviscerarlo, praticando un taglio longitudinale lungo il ventre del pesce per svuotarlo delle interiora. A questo punto sciacquate la spigola abbondantemente sotto l’ acqua corrente. A questo punto, dopo aver pulito il pesce possiamo destinarlo alla cottura. La spigola, come accennato, si presta a tante ricette, ma la più indicata resta la spigola al cartoccio, sia per non alterarne il naturale sapore, sia per preservare quanto più è possibile, i suoi nutrienti. Iniziate a preparare la ricetta preparando del prezzemolo tritato da miscelare con un pizzico di sale ed uno di pepe nero. Inserite le spezie nel ventre pulito, poi adagiate il branzino su una teglia rivestita con della carta d’ alluminio , cospargete il pesce d’ olio, un goccio di vino bianco, dell’ aglio tritato e qualche fettina di limone oltre al succo. A questo punto chiudete a pacchetto il cartoccio ed infornatelo a 180°, quindi lasciate cuocere per una ventina di minuti.