Come cucinare le fave

Le fave sono dei legumi molto amati ed utilizzati soprattutto nel sud Italia, dove vengono consumate sia fresche che essiccate. Esse rappresentano una ricca fonte di proteine, ferro, vitamine e Sali minerali, pur essendo al contempo molto povere di grassi. La preparazione delle fave secche ( maggiormente reperibili) richiede la loro immersione in acqua fredda per una notte intera, poi l’ indomani verranno tuffate in acqua bollente e dovranno cuocere almeno un paio di ore. Le fave si prestano ad innumerevoli ricette, vediamo allora come cucinare le fave:

dopo aver proceduto come suggerito, lessando le fave, poi trasferitele in padella e lasciatele cuocere con un filo d’ olio e qualche  foglia di alloro, durante la cottura potrebbe crearsi della schiuma che rimuoverete con l’ aiuto di una schiumarola. Nel frattempo lavate, mondate e tritate la cicoria, lessatela per circa 5 minuti in acqua bollente salata ed adagiatela in un piatto da portata, nel frattempo se le fave dovessero presentare qualche grumetto, riducetele in purea con l’ aiuto di un frullatore ad immersione. Molto sfizioso è anche il felafel, che preparerete lessando e riducendo in purea le fave, poi unitevi un trito di aglio, cipolla e prezzemolo ed un bicchiere d’ acqua con del bicarbonato sciolto al suo interno, poi spezie a  piacere, sale e farina, frullate ancora. Poi con il composto ottenuto, lavorandolo con le mani otterrete delle polpette che potrete friggere il olio bollente, oppure cuocere al forno. Se preferite un piatto più fresco e primaverile allora prendete le fave fresche e fatele scottare per pochi  minuti, poi trasferitele all’ interno di un’ insalatiera e conditele con olio, sale, pepe ed aglio tritato ed aggiungetevi qualche scaglietta di parmigiano reggiano. In molti ignorano le fave possono essere impiegate anche per la preparazione di primi piatti light e gustosi, ad esempio potreste condire la pasta lasciando rosolare un trito di cipolla nell’ olio, poi quando la cipolla sarà bella dorata, vi unirete le fave, passata di pomodoro ed un bicchiere di acqua, quando il tutto sarà cotto, frullate e conditevi la pasta.