come cucinare le triglie

Le triglie sono dei piccoli pesci molto gustosi e con le quali si possono cucinare tanti piatti semplici e saporiti, dall’antipasto al secondo piatto. Le triglie sono molto facili da preparare e portano solo soddisfazione tra i vostri commensali. Insomma un pesce da preparare assolutamente. Vediamo allora insieme come cucinare le triglie con le ricette della tradizione:

Triglie con olive

Per cucinare le triglie con le olive vi occorrono: triglie fresche, pomodorini, cipollotti, prezzemolo, peperoncini verdi e peperoncino forte, olio, sale, origano e olive nere dissalate. In una casseruola di porcellana mettere un filo di olio evo con la cipolla tagliata in piccoli pezzetti. Disponete le triglie in fila nella casseruola, tagliate il pomodoro a pezzetti e il peperone verde dolce. Mettete sul fuoco a fiamma media e lasciate cuocere. Tagliate poi il peperoncino e tritate il prezzemolo fresco. Aggiungeteli alle triglie ed aggiustate di sale e cospargete con una manciata di prezzemolo. Nel mezzo della cottura aggiungete le olive nere denocciolate. Lasciate cuocere con un coperchio e, se necessario, aggiungere un filo di acqua. Dopo circa dieci minuti di cottura il vostro piatto è pronto per essere servito.

Triglie al guazzetto

Per preparare le triglie al guazzetto vi occorrono delle triglie di scoglio fresche, prezzemolo, aglio, peperoncino, succo di limone, sale olio evo. Cominciate a pulire le triglie fresche mentre mettete a scaldare in una padella l’olio evo con un trito di aglio e peperoncino. Quando comincia a soffriggere, adagiate le triglie nella pentola facendo in modo che ci entrino tutte. Aggiustate di sale ed aggiungete un filo di acqua per far sì che le triglie cuociano in modo uniforme. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa dieci minuti a fiamma bassa. Durante la cottura fate attenzione a non far attaccare le triglie sul fondo della pentola. L’ultimo minuto di cottura alzate la fiamma e spruzzate il succo di limone, il prezzemolo battuto. Spegnete e servite.