Come curare gli elettrodomestici

Utili alleati di ogni donna, gli elettrodomestici sono troppo spesso non curati a sufficienza e in proporzione al lavoro quotidiano che svolgono. Eppure pulire bene i nostri amici elettrodomestici ci permette di farli durare più a lungo, fargli avere prestazioni migliori e risparmiare sulla bolletta della corrente, con pochi euro e semplici mosse.

Cominciamo dalla lavatrice. Per prima cosa puliamo le guarnizioni e il filtro. Il filtro va smontato e con l’aiuto di uno spazzolino, sotto il getto d’acqua corrente vanno eliminati tutti i residui. Qualora dovesse servire lasciatelo in immersione in acqua e aceto o utilizzate dell’anticalcare chimico per eliminare macchie più resistenti. Per le guarnizioni invece prendete una spugnetta, bagnatela e ricopritela con il bicarbonato, poi procedete a strofinare fino a che le macchie di muffa non saranno sparite. Rimontate il filtro e per pulire l’esterno utilizzate acqua tiepida e aceto bianco puro. Fatto questo fate fare alla lavatrice un lavaggio a vuoto, di circa quaranta minuti, alla temperatura di 50-60 gradi mettendo nel cestello un paio di cucchiai di bicarbonato di sodio e nel cassetto del detersivo mezzo litro di aceto bianco (quello che non entra mettetelo direttamente nel cestello).

Finito il lavaggio apritela lavatrice e lasciate che si asciughi.

Per la lavastoviglie valgono più o meno le stesse regole. Per prima cosa pulite il filtro da ogni residuo di cibo e altro. Controllate poi il livello del sale e del brillantante e rabboccatelo se necessario. Fate fare ora un lavaggio a vuoto alla temperatura più alta possibile avendo l’accortezza di distribuire nel vano lavastoviglie mezzo litro- un litro (a seconda della grandezza) di aceto bianco oppure del succo di limone in quantità inferiori. Un accorgimento facile da mantenere e che vi permetterà di avere una lavastoviglie sempre perfettamente pulita e profumata è quella di inserire la metà di un limone (anche un po’ premuto va bene, basta che ci sia un po’ di polpa) nel cestello inferiore e cambiarla ogni 3-4 lavaggi.

Aceto, bicarbonato e limone sono dei potenti acidi che hanno un azione disinfettante e anticalcare ma sopratutto non sono tossici e nocivi né per le persone né per l’ambiente quindi sono perfetti per la cura dei nostri elettrodomestici.