come curare i denti sensibili naturalmente

A volte gli alimenti freddi, caldi, dolci o acidi possono scatenare un dolore forte e improvviso  in profondità nelle terminazioni nervose dei denti. Questo disagio è conosciuto come sensibilità del dente. Le radici dei vostri denti contengono migliaia di piccoli tubuli (canali) che portano al centro nervoso del dente. Gli stimoli caldi, freddi o dolci possono viaggiare attraverso questi tubuli per raggiungere il nervo nel vostro dente quando il dentino (il rivestimento su una radice del dente) diventa esposto dal recente tessuto gengivale. La sensibilità del dente può essere causata da un dente fratturato, otturazioni usurate, malattie delle gengive, smalto dei denti usurato e radici esposte. L’ utilizzo di prodotti per l’ igiene orale errati e il consumo  di molti alimenti acidosi, può anche contribuire a questo problema. Fortunatamente, la sensibilità al dente è piuttosto curabile, qualunque sia la causa. Ci sono alcuni rimedi che puoi provare a casa per aiutare a gestire le condizioni e ridurre il dolore. Vediamo insieme allora come curare i denti sensibili naturalmente:

l’olio di cocco può contribuire a ridurre il numero di batteri nella bocca e a diminuire la sensibilità del dente. Essendo un agente antibatterico naturale, l’olio di cocco aiuta a ridurre la placca presente sui denti. Vi basterà utilizzarlo per fare dei gargarismi alla bocca. L’acqua salata può anche contribuire a alleviare rapidamente la sensibilità del dente. L’acqua salata migliora l’equilibrio del pH della bocca, creando così un ambiente alcalino in cui i batteri nocivi non possono sopravvivere. Può aiutare a ridurre il dolore dentale ed a trattare le gengive e gli effetti collaterali delle recenti problematiche dentali. I chiodi di garafano sono ampiamente usati in odontoiatria per le loro proprietà anti-infiammatorie, anestetiche e antibatteriche che aiutano a ridurre il dolore dei denti e a combattere le infezioni orali. Vi basterà masticarne un paio prima di sputarli, un paio di volte al giorno.