Come curare i gerani

Tra le piante preferite dagli italiani, per adornare terrazze e balconi, il geranio è senza dubbio al primo posto in classifica.

Oltre ad essere una pianta dai fiori profumati e belli da vedere è anche di facile cura, tuttavia ciò non vuol dire che si possono trascurare quei pochi passaggi da effettuare.
La prima cosa da fare per curare i gerani è di porli in vasi ampi, posizionati in luoghi molto soleggiati.
Potrebbe sembrare una banalità ma una cosa da fare assolutamente quando curiamo i gerani è quella di eliminare subito fiori e foglie secche in modo da favorire le fioriture successive.
Il geranio deve essere annaffiato regolarmente con la giusta quantità d’acqua e in primavera prima che si verifichi la fioritura ,va concimato con prodotti appositi.

Come curare il geranio in inverno

Durante la stagione invernale le piante di geranio hanno bisogno di maggiore attenzione poiché sono intolleranti al gelo. In inverno dunque è necessario metterle al riparo, in un luogo luminoso e dove le temperature non scende mai al di sotto dello 0.
Prima di mettere la pianta in un luogo riparato è bene eseguire una portatura, tagliando i rami in modo da lasciarli di una lunghezza pari a circa 15cm.
A inizio primavera è necessario cambiare il terreno, concimarlo e mettere il geranio di nuovo all’aria aperta.

Curare i gerani in base alla tipologia

Esistono varie tipologie di gerani, ognuno dei quali ha delle particolari regole da seguire:

  • Geranio imperiale: presenta fiori grandi e vivaci e richiedono ombra nei mesi di maggior caldo (luglio e agosto). Sebbene questa specie possa essere coltivata anche in giardino, sarebbe bene fare attenzione a non sottoporla a temperature al di sotto dello 0.
  • Geranio capitatum: presenta fiori rosa molto profumati. Richiede quotidianamente abbondante acqua e molta luce. A differenza della specie precedente questa può essere coltivata solo nei vasi. In più richiede la potatura pre-inverno e va riparata dal freddo.
  • Geranio odoroso: presenta fiori bianchi e molto profumati e non richiede cure diverse da quelle menzionate.
  • Geranio edera doppio: è uno dei più diffusi e presenta foglie a cascata e fiori di diversi colori. Questa specie va coltivata nei vasi e si presenta nella varietà con fusto verde e quella con fusto bianco (più delicata).