come curare il torcicollo

 Il torcicollo è un fastidio molto  diffuso nella popolazione mondiale, che  si fa sentire soprattutto nelle giornate umide o in seguiti  a movimenti bruschi e  repentini. Di solito il torcicolo è  dovuto alla cervicalgia. L’infiammazione alla cervicale oltre ad essere caratterizzata  da una sensazione di fastidio e dolore che parte dal collo e spesso coinvolge anche spalle e braccia, spesso si accompagna a nausea e vertigini. Se anche voi allora siete in questa condizione, vediamo insieme  come  curare il torcicollo:

Prima di curare il torcicollo con il fai-da-te sarebbe opportuno consultare uno specialista per capire quali sono le cause dell’infiammazione, la quale può essere dovuta a semplice stress, postura errata e contrattura muscolare, oppure da cause più serie come lo schiacciamento delle vertebre.I rimedi che proponiamo di seguito sono ovviamente indicati ai casi più semplici e dunque quelli dovuti a stress, postura e contrattura muscolare. Il dolore alla cervicale difficilmente può essere curato definitivamente, ma sicuramente può essere alleviato tramite l’assunzione di farmaci antinfiammatori nei momenti di maggior fastidio. La scelta dei farmaci non può di certo essere autonoma, ma richiede un consulto medico. Ci sono alcune erbe che hanno proprietà antinfiammatorie e che dunque possono essere utilizzate per alleviare il dolore e l’infiammazione. L’estratto di Boswellia serrata e la liquirizia contengono le suddette proprietà ma attenzione a non esagerare con l’assunzione. Anche il cosiddetto “artiglio del diavolo” è ottimo contro le infiammazioni e può essere acquistato tranquillamente in erboristeria. Se invece vogliamo aiutarci a livello cutaneo possiamo farci fare un massaggio con oli essenziali di rosmarino e lavanda che sono rilassanti e defaticanti. Ci sono degli esercizi che possiamo effettuare da soli quotidianamente, utili ad alleviare il dolore del torcicollo:

  • Il primo esercizio da fare in piedi o seduti è quello di roteare lentamente la testa facendo un giro completo prima in un senso e poi nell’altro.
  • Seduti flettete il collo avvicinando l’orecchio alla spalla lentamente, tornate alla posizione centrale e ripetete dall’altro lato.
  • In piedi mettete le braccia dietro la schiena e piegate lentamente il collo da un lato. Mantenete questa posizione e afferrate con la mano quella dello stesso lato in cui avete piegato il collo e tiratela lievemente verso il basso per circa 20 secondi. Ripetete dall’ altro lato.