Come curare l’ acufene

Gli acufeni sono dei suoni o dei rumori percepiti da un unico soggetto e non dagli altri, questo strano fenomeno può essere causato più raramente da medicinali quali aspirine ed antibiotici, oppure da alcool, utilizzo di sostanze stupefacenti o farmaci antidepressivi, più spesso invece da traumi all’ orecchio, distrurbi dentali, traumi cranici, forti otiti, tappi di cerume nelle orecchie, disordini a  carico della tiroide, del sistema vascolare o del sistema nervoso, anemie importanti, tumori, problemi renali, indebolimento e stress psico-fisico. La difficoltà principale legata a questa patologia è scoprirne appunto l’ origine, dopodichè sarà possibile curarla. Generalmente, in base alla problematica il medico stabilisce la cura che è quasi sempre di tipo farmacologico. Esistono comunque dei rimedi naturali che possono migliorare la situazione a priori della causa scatenante, vediamo allora come curare l’ acufene:

 

per prima cosa se svolgete un lavoro dove per molte ore siete costretti a sentire rumori molto forti, magari in fabbrica oppure se fate i vigli e passate molte ore nel traffico cittadino, oppure siete degli operai ed utilizzate spesso il martello pneumatico, salvaguardate per quanto possibile il vostro apparato acustico, indossando sempre degli otoprotettori ( volgarmente noti come tappi). A proposito di tappi, fatevi visitare per verificare se per caso abbiate problemi di tappi di cerume, in tal caso in pochi  minuti il vostro acufene sarà solo un ricordo, addirittura in farmacia esistono degli spray per rimuovere questi tappi. Pare che un’ alimentazione troppo  ricca di sale o il consumo elevato di caffè abbia una certa correlazione con questo fastidioso fenomeno, quindi diminuitene drasticamente l’ assunzione, pare anche che chi soffra di questi problemi abbia un’ alimentazione povera di zinco, pertanto può essere utile introdurre nella propria dieta alimenti che lo contengano o valutare l’ idea di assumere degli integratori a  base di questo minerale. Infine anche l’ assunzione di Ginkgo Biloba parrebbe avere degli effetti positivi per questa problematica anche se non vi sono degli studi scientifici a riprova.