come curare l’ ernia iatale

L’ ernia iatale è un fastidioso disturbo di cui soffrono parecchie persone, per capire bene in cosa consiste dobbiamo fare un passo indietro e capire l’ anatomia ed il funzionamento del nostro addome. In situazione di normalità, quando ci alimentiamo il cibo in questione passa dalla faringe e dall’ esofago per arrivare allo stomaco, questi ultimi due sono separati dal cardias, una valvola che funziona come uno sfintere che permette o nega il passaggio di cibo, per contrazione muscolare. Il bolo di cibo che passa ed arriva allo stomaco, viene “lavorato” dai succhi gastrici e spinto nell’ intestino tenue, dove si completa la digestione, si assimilano i nutrienti ed il resto viene espulso per via rettale. L’ ernia iatale invece è quella condizione fisica la parte superiore dello stomaco rientra all’interno del torace attraverso il diaframma, con inevitabile risalita di acidi verso l’ esofago. Questa condizione può essere più o meno grave e fastidiosa, vediamo allora come curare l’ ernia iatale:

per curare l’ ernia iatale bisogna per prima cosa individuarne le cause, spesso questa si sviluppa quando vi è predisposizione genetica, ma anche per lo stile di vita condotto. Il consumo di certi alimenti, come la farina raffinata, lo zucchero ed i dolci, favorisce questo tipo di ernia, in quanto indeboliscono i muscoli. Anche alcune bevande ne favoriscono l’ insorgere, tra queste ci sono te, caffè, bibite gassate ed alcool, in quanto aumentano la produzione acida nello stomaco. Condurre una vita sedentaria indebolisce il tono muscolare ed altri fattori, quali gravidanze, obesità, indossare abiti eccessivamente fascianti, sforzi fisici repentini e drastici, l’ utilizzo eccessivo del diaframma ( cantanti ed attori teatrali sono pertanto particolarmente esposti), il fumo, lo stress e l’ assunzione di droghe, influenzano in larga misura l’ ernia iatale. I sintomi più comuni sono il reflusso, il carcinoma dell’ esofago, forti bruciori allo stomaco ed alla gola, singhiozzo, dolore al petto, difficoltà nella deglutizione, vomito ed ulcera. La cura solitamente consiste nella somministrazione di farmaci anti-acido e nel cambiamento dello stile di vita, invece nei casi più gravi si necessiterà di un intervento chirurgico.