come curare l’ ipotiroidismo

L’ipotiroidismo è una malattia della tiroide che può diventare anche seri se trascurata in quanto la tiroide è una ghiandola del nostro organismo, fondamentale per la sua sopravvivenza in quanto è deputata alle funzioni del nostro metabolismo. L’ ipotiroidismo, ovvero un deficit nella produzione degli ormoni tiroidei, talvolta può esser difficile da riconoscere, i suoi sintomi infatti vengono spesso confusi con quelli della pressione bassa, dell’anemia o della depressione, ma delle analisi specifiche del sangue ed una ecografia tiroidea, tolgono ogni dubbio. In particolare vediamo come curare l’ ipotiroidismo:

i sintomi legati a questa disfunzione come accennato sono un senso di spossatezza e dolore muscolare soprattutto in estate, poi in inverno l’ epidermide è piuttosto fredda al tatto e si ha una scarsa tolleranza verso le basse temperature. Molti soggetti che soffrono di ipotiroidismo ( in particolare donne) sono stitiche, tendono ad ingrassare ed a sentirsi gonfie anche se non mangiano troppo, può anche associarsi un calo della libido e del ritmo cardiaco, alcuni soggetti possono riscontare anche difficoltà a concentrarsi ed a ricordare, fiatone, raucedine, problemi di udito, diradamento dei capelli, ciclo mestruale abbondante, pelle secca e scarsa prontezza di riflessi.

A tutte queste fastidiose problematiche, talvolta associate anche al gozzo nodulare o sporgente, possono migliorare notevolmente, recandosi da un endocrinologo, il quale, in base alla gravità della situazione, misurata principalmente in base alla presenza degli ormoni della tiroide nel sangue, sceglierà la strada da seguire. Generalmente si può consigliare una dieta ricca di iodio, responsabile dell’ aumento di TSH, e povera di alimenti che invece ne ostacolano la produzione, come i cavoli, il mais, le fave e la soia, inoltre si consiglia di praticare sempre dell’ attività fisica, al fine di stimolare il metabolismo, produrre endorfine che ci danno la carica e per controllare anche il peso corporeo. Solitamente viene anche prescritta la levotiroxina, che si sostituisce alla nostra tiroide.