come curare l’ orecchio del nuotatore in modo naturale

L’orecchio del nuotatore è un’ infezione del condotto uditivo esterno. Essa si verifica nel tubo che collega l’ ingresso dell’orecchio al timpano. Medicalmente, è noto come otite esterna. L’acqua rimasta all’interno del canale uditivo dopo il bagno o la doccia diventa un terreno fertile per i batteri, che è la principale causa di un’infezione dell’orecchio esterno. Può anche essere causato da un fungo o un virus, ma è una condizione meno comune. Altre cause che possono influire, comprendono la pulizia aggressiva del condotto uditivo, l’uso eccessivo di cuffie  o di un apparecchio acustico, e un’allergia o irritazione da gioielli, a spray per capelli o a tinture per capelli. Lievi sintomi dell’ orecchio del nuotatore includono gonfiore, arrossamento, dolore o fastidio, pus  prurito e l’udito ovattato. L’infezione non è contagiosa, e di solito non è un problema serio se viene trattato tempestivamente.  Se si verificano i segni ed i sintomi dell’ orecchio del nuotatore in maniera persistente e prolungata assicurarsi di consultare il medico ed utilizzare rimedi casalinghi solo come trattamento coadiuvante. Vediamo quindi come curare l’ orecchio del nuotatore in modo naturale:

l’ aceto è uno dei rimedi più efficaci per l’orecchio del nuotatore, la sua leggera natura acida aiuta a combattere l’infezione pulendo l’orecchio e rimuove i batteri. Mescolare  la stessa quantità di aceto bianco e alcool in una ciotola. Sdraiatevi su un fianco con l’orecchio infetto rivolto verso l’alto ed utilizzare un contagocce per mettere 2 o 3 gocce della soluzione nell’orecchio. Attendere 5 minuti, poi alzarsi e inclinare la testa per consentire la soluzione di uscire dal vostro orecchio. Ripetere  2 o 3 volte al giorno. Dopo il nuoto o il bagno, asciugare le orecchie accuratamente con un panno morbido o un panno. Inclina la testa di lato per favorire il drenaggio dell’acqua dal vostro canale uditivo, l’ umidità infatti è terreno fertile per i batteri. Un altro rimedio efficace che si può provare a casa è il perossido di idrogeno. Sdraiarsi e utilizzare un contagocce per mettere 3 o 4 gocce di acqua ossigenata nell’orecchio colpito.