Come curare l’ osteoporosi

L’osteoporosi è una malattia delle ossa degenerativa, che si riscontra dalla densità del minerale osseo che è ridotta rispetto al normale, in quanto sia la quantità che la qualità delle proteine ne risultano alterate, con un conseguente aumento del rischio di fratture ossee, anche in caso di piccoli traumi. In particolare le donne in menopausa sono maggiormente soggette  a questo problema, ma nessuno è immune. Dal momento in cui si scopre di  avere questa malattia i medici generalmente prescrivono farmaci  a  base di calcio e vitamina D, ma   anche  a tavola si può fare molto per curarsi e soprattutto prevenire il problema. Vediamo quindi come curare l’ osteoporosi:

è molto importante alimentarsi con cibi ricchi di calcio, vitamina D e proteine. Via libera  quindi al latte  e  ai latticini, al pesce, alla carne, alle uova, ai legumi, agli olii,   alla soia, al germe di grano e alle verdure. Anche esporsi al sole, quando possibile è importante per la salute ossea.

Bevete un bel bicchiere di succo d’  arancia al giorno, che oltre  a dotarvi del giusto apporto di vitamina C, fornisce  anche un’ apprezzabile  quantitativo di calcio all’ organismo. Ricordate che quando l’ organismo non “trova” calcio disponibile, lo preleva dalle ossa, con ovvi risvolti negativi.

Anche il cavolo cotto fornisce buoni  quantitativi di calcio  all’ organismo, e contiene inoltre vitamina K, molto importante per la salute dello scheletro. La frutta secca poi è importantissima, infatti mandorle, anacardi, arachidi e semi di soia ( e derivati) contengono il magnesio, che ha vitale importanza nei meccanismi corporei di utilizzo del calcio.  Il salmone anche è molto utile ad apportare  vitamina D, responsabile della metabolizzazione ed  assorbimento del calcio.

Il  sodio invece è nemico delle ossa perché può assorbire il vostro calcio, quindi per  quanto possibile cercate di  sostituire i sale con aromi e  spezie.