Come curare la febbre

La febbre è un incremento della temperatura corporea; esso è attuato dall’organismo a seguito della difesa da un attacco esterno, provocato da batteri, virus o altri fattori, o da uno interno, come ad esempio un’intossicazione alimentare o un’infezione in corso.
L’aumento della temperatura corporea, permette al sistema immunitario di funzionare in modo più efficiente e consente all’organismo di eliminare con facilità le tossine, tramite la sudorazione.
L’astenia che comporta la febbre, inoltre, costringe l’organismo al riposo, permettendogli di rigenerarsi.
La febbre non è una vera e propria malattia, ma solo un’alterazione delle ordinarie condizioni del sistema corporeo; per questo motivo, se non raggiunge alte temperature, è buona cosa lasciarla sfogare e aiutarne il decorso con rimedi casalinghi o naturali, senza fare uso di farmaci.
Innanzitutto chi ha la febbre dovrebbe bere una gran quantità di liquidi, perché ne perde moltissimi durante la sudorazione, dovuta all’innalzamento della temperatura; si tratta di bere acqua, ma non solo: è consigliabile assumere succhi di frutta, succo di limone e di pompelmo, che aiutano a reidratarsi.
Per alleviare il malditesta, è utile preparare una borsa del ghiaccio o uno straccio con dei cubetti di ghiaccio, e metterlo sopra la fronte: questo espediente aiuta anche ad abbassare la temperatura. Sempre a questo fine, specie quando la febbre è molto alta, possono servire delle spugnature su zone strategiche del corpo, come i polsi, le gambe, il collo.
Nel caso in cui la febbre sia molto alta, però, si devo cercare di abbassarla, perché, oltre ad apportare malessere generale e scarsa lucidità, una febbre trascurata potrebbe causare anche danni neurologici, soprattutto nei bambini.
I rimedi per abbassare la febbre sono numerosi, e ciascuno sceglierà quello che gli sembra più congeniale alle proprie abitudini terapeutiche; la temperatura si può abbassare tramite i rimedi omeopatici, quelli naturali-erboristici e con i farmaci.
Per quanto concerne l’omeopatia,  sotto controllo medico, si possono assumere la Belladonna, l’Aconitum, il Gelsemium ecc.
Per le cure naturali della febbre si può usare un’erba ayurvedica, il tulsi,  mescolato al cardamomo, oppure si può utilizzare il fieno greco in infuso, e, inoltre, il the di zafferano, che abbassa la temperatura velocemente.
La medicina tradizionale, invece, prevede l’utilizzo di antipiretici, che vanno presi a intervalli regolari, la fine di abbassare la temperatura.