Come curare la gastrite

La gastrite è un’infiammazione acuta della parete dello stomaco che può essere risolta in tempi brevi ma anche cronicizzare se non se ne individuano tempestivamente le cause. Il decorso dipende anche dallo stato di salute generale del paziente.

Cause e sintomi della gastrite

In linea di massima la gastrite è causata da una scorretta alimentazione, ma anche da stress, da infezioni e dall’abuso di farmaci e tabacco. I sintomi tipici della gastrite sono il bruciore di stomaco, spesso associato a problematiche collaterali quali crampi all’addome, aerofagia, nausea etc.

Come curare la gastrite con rimedi naturali

Una volta che il medico avrà fatto la diagnosi v’indicherà  come curare la gastrite con i farmaci più adatti atti ad alleviare i fastidi e a ripararne i danni. In associazione alla cura farmacologica è opportuno seguire un’alimentazione sana e corretta, evitare alimenti irritanti come il peperoncino, gli alcolici, il caffè e le fritture. Evitare anche l’assunzione di farmaci lesivi della mucosa gastrica che potrebbero peggiorare e far degenerare la problematica. Vi sono anche dei rimedi naturali ai quali ricorrere sia per accelerare il processo di guarigione, sia per prevenire la gastrite. Bere infusi di camomilla e/o malva è molto utile allo scopo di curare la gastrite, infatti, la camomilla aiuta a rilassare gli addominali e allevia i crampi grazie alle sua proprietà antispastiche mentre la malva ha proprietà anti-irritanti. Consumate molte carote, infatti queste contengono pectina, beta carotene e vitamina A (una triplice azione antibatterica, protettiva e riparativa della mucosa gastrica). Per curare la gastrite sono utili anche i cavoli associati al succo di mirtillo (azione cicatrizzante ed  antiossidante), le patate (per le proprietà emollienti) e bere thè verde (anch’esso cicatrizzante). Anche assumere un cucchiaino di bicarbonato di sodio sciolto in acqua può essere utile a rendere meno  acido il ph dello stomaco.