Come curare la lingua bianca

Il colore naturale della lingua è rosato, ma può capitare che ad alcuni soggetti in particolari momenti della vita in certi momenti della vita, questo colore cambi e tenda al biancastro. Questo fenomeno, apparentemente innocuo, in realtà non andrebbe trascurato in quanto è il segno che il nostro corpo voglia comunicarci qualcosa, nel caso specifico le opzioni sono due, ho abbiamo una scorretta igiene orale o sono in atto delle patologie. Vediamo allora come curare la lingua bianca:

 

la prima cosa da fare in questi casi e farsi prescrivere dal medico curante gli esami medici più indicati in questi casi, per escludere l’ eventuale presenza di un problema di salute. Dopo aver effettuato questi esami, se il vostro stato di salute è buono e nulla fa pensare ad un’ infezione o ad un altro tipo di patologia, con ogni probabilità vuol dire che sbagliate qualcosa o avete modificato qualche comportamento per quanto concerne l’ igiene orale. Sappiate che l’ igiene orale è fondamentale al fine di evitare problemi come placca e carie ed anche l’ alitosi, quindi lavate sempre con cura i denti tre volte al giorno, dopo i pasti principali, senza trascurare l’ igiene della lingua ed utilizzando anche il filo interdentale ed il collutorio, se seguite queste semplici regole infatti difficilmente andrete incontro a  questi problemi. Se però avete trascurato la vostra igiene e la vostra lingua è bianca, possiamo correre ai ripari con lo spazzolino ed il dentifricio, spazzolate delicatamente anche la lingua ( alcuni spazzolini, girandoli, hanno una zona apposita per la pulizia della lingua), poi sciacquate la bocca e passiamo a “disinfettare” il cavo orale facendo dei gargarismi con una soluzione preparata con due dita d’ acqua, il succo di mezzo limone ed una punta di bicarbonato, ed eseguite un paio di volte al giorno.