Come curare la pelle secca

La pelle secca è un problema che colpisce molte persone e che va a peggiorare soprattutto con l’arrivo della stagione invernale.

Chi soffre di pelle secca solitamente è maggiormente soggetto all’invecchiamento cutaneo precoce che inizia a manifestarsi con la presenza di rughe di espressione.
Le cause di questo problema sono varie e possono andare dal fattore genetico a quello climatico, da particolari patologie come psoriasi, cirrosi epatica, ipotiroidismo, e ancora stress, ed eccessiva esposizione a fattori quali sole, aria condizionata, vento etc.
Per riconoscere di avere una pelle secca è sufficiente verifica che al tatto questa si presenti fragile e ruvida.
Tuttavia non ne esiste un’unica tipologia infatti il grado di secchezza può variare e raggiungere livelli più o meno gravi.

Come curare la pelle secca

  • Idratazione :la prima cosa fare per curare la pelle secca è idratarla sia attraverso l’uso di creme specifiche, sia garantendo all’organismo 2 litri di acqua al giorno o più. Prima di applicare la crema è necessario detergere bene la pelle. Una volta applicato il prodotto poi è necessario massaggiarlo bene sul viso con movimenti circolatori in modo da favorire l’assorbimento delle sostanze nutrienti.
  • Esposizione al sole: da evitare assolutamente se non intendiamo indossare una protezione solare.
  • Scrub: periodicamente è utile rimuovere le cellule morte eseguendo un peeling o scrub.
  • Usare prodotti delicati: chi soffre di questo problema deve fare la massima attenzione a non usare prodotti per l’igiene del corpo troppo aggressivi. E’ bene usare quelli specifici e soprattutto delicati.
  • Evitare lo stress: anche lo stress è un fattore che nuoce alla salute della pelle e al suo aspetto. E’ consigliabile a tal proposito praticare attività rilassanti quali yoga e pilates.
  • Alimentazione: ovviamente come sempre ciò che mangiamo incide sulla problematica  pertanto è fondamentale seguire una dieta ricca di frutta e verdura e soprattutto di vitamina C e E. Altri fattori nutrizionali importanti sono omega 3 e omega 6. Da evitare o ridurre al minimo gli alimenti fritti e ricchi di grassi. Anche il consumo di sale deve essere ridotto.