Come curare la xerosi

La xerosi è una  condizione della pelle, ma può interessare anche le mucose, in particolari stati  di  disidratazione, infatti questa problematica in genere si presenta  quando ci sarebbe bisogno di bere almeno un 20% in più. Chiaramente la pelle così secca diventa particolarmente vulnerabile  e pertanto anche maggiormente soggetta ad infezioni ed allergie. Le fastidiose lacerazioni della pelle  che possono sorgere, possono provocare molto  fastidio e la pelle  è molto  secca  e  tira. Quello della pelle secca è un problema che colpisce molte persone e che va a peggiorare soprattutto con l’arrivo della stagione invernale, quando la  pelle   può arrivare addirittura  a  desquamarsi.  Vediamo insieme allora come curare la xerosi:

per prima  cosa curate l’ idratazione sia utilizzando  creme specifiche, sia garantendo all’ organismo 2 litri di acqua al giorno o più. Prima di applicare la crema, generalmente   a base di nitrato d’ argento o antibiotico,  è necessario detergere bene la pelle. Una volta applicato il prodotto poi è necessario massaggiarlo bene in modo da favorire l’assorbimento delle sostanze nutrienti. Se non ci  sono taglietti, potreste  eseguire un scrub per rimuovere le  cellule morte, utilizzando  sempre  prodotti delicati. Sembrerà  strano ma è opportuno  anche evitare lo stress in quanto è un fattore che nuoce alla salute della pelle e al suo aspetto. E’ consigliabile a tal proposito praticare attività rilassanti quali yoga e pilates. Ovviamente come sempre ciò che mangiamo incide sulla problematica  pertanto è fondamentale seguire una dieta ricca di frutta e verdura e soprattutto di vitamina C e E. Altri fattori nutrizionali importanti sono omega 3 e omega 6. Da evitare o ridurre al minimo gli alimenti fritti e ricchi di grassi. Anche il consumo di sale deve essere ridotto.