Come curare l’alito cattivo

L’alito cattivo è davvero sgradevole ed è una notevole fonte di imbarazzo per chi ne è vittima pertanto sebbene il primo rimedio che ci viene in mente è quello di masticare una gomma o una caramella alla menta è bene imparare come curare l’alito cattivo una volta e per tutte.

Cause dell’alito cattivo
La causa più comune dell’alito cattivo è la scarsa igiene orale che provoca la formazione di batteri e di particelle di cibo in decomposizione. Anche la presenza di tartaro incide “sull’odore” della nostra bocca.
Al di là dell’igiene orale però  a volte l’alito cattivo può dipendere da ben altri fattori, ovvero dalla presenza di problemi clinici quali potrebbero essere: tonsilliti, Chetoacidosi diabetica, Trimetilaminuria, etc.
Dunque se seguendo i consigli per curare l’alito cattivo, che riporteremo di seguito, il problema dovesse persistere è consigliabile consultare un medico per capire l’origine del problema.

Rimedi per l’alito cattivo

Come suddetto la prima cosa da fare è curare l’igiene della nostra bocca al meglio. Per farlo dobbiamo rimuovere con cura ogni residuo di cibo che si nasconde tra i nostri denti e prevenire la formazione di tartaro. Per farlo non basta unicamente spazzolare i denti ma bisogna ricorrere a filo interdentale (indispensabile per rimuovere il tartaro), collutorio e lavare la lingua!
Proprio così, la nostra lingua è una fonte infinita di batteri pertanto ogni volta che laviamo i denti dobbiamo spazzolare anche quest’ultima. Possibilmente quest’operazione va fatta anche nella parte più vicina alle tonsille.
Una buona abitudine per prevenire l’alito cattivo è quella di mantenere la bocca umida. Il nostro alito mattutino ci fa capire perfettamente che una bocca che resta asciutta per diverse ore non profuma certo di rose…
Questo perché viene a ridursi la produzione di saliva utile a combattere i batteri  grazie agli enzimi e gli antisettici che contiene.
L’ideale è dunque mantenere attiva la salivazione (ad esempio con gomme e caramelle) e di tanto in tanto bere acqua per sciacquare la bocca.
Se volete utilizzare le gomme come rimedio all’alito cattivo prediligete quelle alla cannella (efficace contro i batteri) e allo xilitolo (previene la formazione di batteri).
E’ poco noto che chi segue una dieta con un basso apporto di carboidrati può facilmente soffrire di alito cattivo. In questi casi è possibile bilanciare il tutto mangiando una banana o una mela.