come curare le cisti del polso

Le cisti al polso, chiamate cisti gangliari,  sono piccole sacche rotonde o grumi pieni di un liquido sinoviale viscoso. La dimensione dei grumi può variare molto ed in genere si formano attorno alle dita, ai polsi, alle caviglie o alle piante dei piedi. In genere sono asintomatiche ma, quando si ingrandiscono molto possono portare   dolore e  disagio legato a sensazioni di formicolio, intorpidimento o debolezza muscolare. Queste cisti sono più comuni nelle persone di età compresa tra i 15 e i 40 anni, in particolare le donne e chi pratica sport. Spesso, le cisti gangliari guariscono con dei farmaci semplici e trattamenti casalinghi, ma in alcuni casi la rimozione chirurgica è considerata la migliore opzione. Vediamo insieme allora proprio per questi casi più semplici, in maniera naturale, come curare le  cisti del polso:

è possibile ridurre i disagi connessi con una cisti del polso, con l’uso regolare di impacchi caldi. L’ alta temperatura farà aumentare la circolazione del sangue alla zona colpita e riuscirà a favorire il drenaggio dei fluidi, ma anche  ridurre il dolore e il gonfiore. Le proprietà acide del tè nero aiutano a guarire le cisti gangliari e impedisce che questa si aggravi. la natura anti-infiammatori del tè fornisce anche sollievo dal dolore e gonfiore. Immergere una bustina di tè nero in acqua calda per 5 minuti. Rimuoverla e spremere l’acqua in eccesso. Mettere la  bustina di tè caldo sopra l’area interessata per 10 minuti. Ripetere un paio di volte al giorno per diversi giorni. L’ olio di incenso è un astringente efficace che può aiutare a ridurre le dimensioni di una cisti e impedire che si ripresenti. Applicare 2 gocce di olio di incenso sulla cisti.