Come curare le extension

Una chioma lunga, folta, voluminosa e ben curata è il sogno di ogni donna al fine di affermare la propria femminilità e sensualità, ma troppo spesso non si riesce  a far crescere i capelli più di tanto perché magari si spezzano, si formano delle doppie punte ecc.. e pertanto si è costrette  a tagliarli. Talvolta sono anche dei tagli drastici che poco ci donano, oppure dei capelli sottili e privi di volume  a spingerci a farci applicare le extension. Esistono vari tipi di ciocche in commercio, sintetiche o naturali, da applicare con le clips, la cheratina, gli anellini, ecc.. Le più utilizzate e resistenti sono le ciocche di capelli naturali, applicate a  caldo (con una sorta di piastra) con la cheratina, una sostanza, presente anche nei nostri capelli, che al contatto con il calore si scioglie, permettendo alla ciocca di “incollarsi” ai vostri capelli. Può sembrare difficile, ma in realtà la “manutenzione” di queste ciocche non è difficile, vediamo allora come curare le extension:

il primo accorgimento da seguire riguarda lo shampoo, il quale dovrà essere molto delicato e se possibile, appositamente formulato per la cura delle extension. Prima di lavarvi i capelli pettinateli con cura con un’ apposita spazzola che abbia il cuscinetto di gomma, in quanto riduce al minimo il rischio di spezzare i capelli o peggio ancora di strappare via le ciocche applicate. Questo rischio può essere ulteriormente ridotto se pettinate i capelli a partire da sotto la zona in cui è stata fissata la ciocca. Dopo il lavaggio poi risciacquate i capelli ed applicate una dose generosa di maschera idratante e districante, sciacquate nuovamente, tamponate i capelli con un’ asciugamani, per rimuovere l’ eccesso di acqua e procedete all’ asciugatura. Anche se le extension naturali si comportano come i propri capelli naturali e possono pertanto essere permanentate, colorate, piastrate ecc.. si sconsiglia di fare tutto ciò per evitare di rovinarle troppo ed affaticare troppo i vostri capelli naturali che devono già “sopportare” il peso delle ciocche applicate. Un ultimo suggerimento consiste nel legare i capelli, magari con una treccia, prima di andare  a dormire.