Come curare le orchidee

Arricchire la propria casa con fiori e piante è davvero un’ottima scelta a patto che si abbiano il tempo e la pazienza necessari per averne cura. Le orchidee sono da sempre i fiori preferiti da mettere in casa e il motivo è sicuramente l’aspetto elegante e delicato. Ma di delicato non c’è solo l’aspetto infatti questesono sicuramente le piante che richiedono maggior cura, dunque se avete deciso di acquistarle è bene sapere come curare le orchidee.

Prima di vedere come curare le orchidee è indispensabile fare la premessa che si tratta di piante con radici aeree e dunque l’ideale sarebbe porle in vasi da appendere al soffitto, preferibilmente in vimini o fili metallici. A differenza delle altre piante le orchidee più che di terreno hanno bisogno di materiali spugnosi e frammenti di legno.

Come annaffiare le orchidee
Per curare le orchidee è necessario metterle in ambienti caldi e luminosi ma senza esporle a raggi diretti del sole o a fonti di calore.
Un’altra cosa che dobbiamo sapere su come curare le orchidee è che queste hanno bisogno di una dose moderata di acqua e preferibilmente spruzzata intorno al vaso con un diffusore. E’ opportuno cercare di utilizzare acqua contenente meno cloro possibile (quindi se possibile acqua piovana) e annaffiarle poco ma spesso, fino a 4 volte a settimana. Se andando ad annaffiare le orchidee ci accorgiamo che il terreno è ancora umido possiamo evitare di aggiungere acqua. Un paio di volte all’anno possiamo unire del fertilizzante all’acqua.

Come curare la fioritura delle orchidee

La parte più delicata della pianta di orchidee è la fioritura. Per fare in modo che il fiore duri più a lungo dobbiamo cercare di pulire delicatamente ogni giorno le foglie con un panno umido in modo da cercare di tener lontani parassiti che sono quelli colpiscono maggiormente il fiore.

Come curare le orchidee riconoscendo i segnali negativi

Per sapere stiamo sbagliando qualcosa nella nostra cura delle orchidee basta saper riconoscere alcuni segnali negativi.
Se sulle foglie e sui fiori notiamo delle macchie vuol dire che la pianta si trova in un ambiente troppo freddo e va spostato in uno più caldo.
Se invece notiamo che le foglie si accartocciano e non nascono germogli allora la nostra pianta non ha abbastanza luce. Al contrario se le foglie ingialliscono, vuol dire che c’è troppa luce.

Leggendo i segnali giusti e seguendo i consigli su come curare le orchidee possiamo far crescere le nostre piante in modo sano, tanto che ad un certo punto avremo bisogno di travasarle in un contenitore più grande.