come curare un edema

L’ edema è un accumulo di liquido nei tessuti del corpo, che porta ad un rigonfiamento. Anche se l’edema può verificarsi in qualsiasi parte del corpo, colpisce di solito le mani, le caviglie, le gambe e i piedi. I  sintomi comuni includono gonfiore, pelle lucida, e fossette della pelle dopo aver premuto per alcuni secondi. I casi lievi di edema possono dipendere dallo stare seduti o rimanere in una stessa posizione per molte ore, da un intervento chirurgico, dall’ elevata assunzione di sale, la malnutrizione, punture di insetti, la sindrome premestruale e la gravidanza. A volte può essere un effetto collaterale di alcuni farmaci. In alcuni casi, l’edema può essere un segno di un grave problema di salute, come l’insufficienza cardiaca, malattie renali, cirrosi, cancro, artrite, malattie della tiroide, trombosi venosa profonda, insufficienza venosa e una reazione allergica. Alcuni fattori possono aumentare il rischio di sviluppare l’edema. Questi includono l’ipertensione, le malattie renali, bere , fumare e la sedentarietà. L’edema va sempre tenuto sotto controllo medico. Qualunque sia la causa, è possibile ottenere qualche sollievo dai sintomi di un edema con semplici cambiamenti nello stile di vita e alcuni rimedi casalinghi. Vediamo insieme allora come curare un edema:

l’ aceto di mele è un rimedio  per ridurre i sintomi dell’ edema, essa è ricca di potassio ed evita la ritenzione di liquidi . Inoltre, le sua proprietà anti-infiammatorie aiutano a ridurre il gonfiore e il dolore. Aggiungere 1 o 2 cucchiaini di aceto di sidro di mele non filtrato in un bicchiere d’acqua e bere due volte al giorno. Un’altra opzione è quella di immergere un asciugamano in una miscela di uguali quantità di acqua tiepida e aceto di mele. Avvolgere l’asciugamano sulla zona interessata per diversi minuti. Fate questo un paio di volte al giorno. Il massaggio regolare è un altro modo efficace per ridurre il gonfiore e il dolore causato da un edema. Massaggiando con movimenti delicati si crea pressione sulle aree cutanee e muscolari interessate. Questo attiva il sistema linfatico e gli scarichi dei fluidi  naturalmente.