come curare un taglio alla bocca

Può capitare di ferirsi alla bocca  ed è molto  doloroso, soprattutto quando parliamo e/o mangiamo, oltretutto, la bocca essendo sempre umida,  a causa della saliva, la ferita  si rimargina  a fatica e ci vuole più tempo, rispetto alle  altre parti del  corpo ed è più facile  che  si creino infezioni.  Se siete  stati  sfortunati  a ferirvi con lo spazzolino da  denti, con un bicchiere scheggiato, una forchetta, o se semplicemente vi siete morsi, masticando, la parte interna della guancia, vediamo insieme come curare un taglio alla bocca:

ci sono vari  rimedi casalinghi per curare il vostro fastidioso taglio, passiamoli in rassegna:

  1. il sale sciolto in acqua diventa un collutorio naturale dal forte potere antisettico. Scioglietene un cucchiaino in un bicchiere di acqua tiepida e con questa soluzione procedete a fare degli sciacqui alla bocca concentrandovi in particolar modo sulla ferita. Questo procedimento va ripetuto almeno tre volte al giorno.
  2.  Anche il bicarbonato di sodio è un antisettico molto efficace. Può essere utilizzato sciolto in mezzo bicchiere d’acqua se lo si vuole usare come collutorio oppure si può fare una pasta abbastanza densa da applicare direttamente sulla farita, lasciando in posa senza sfregare.
  3.  Imbevete un cotton- fioc nell’acqua ossigenata e applicate direttamente sulla lesione. Questa operazione va ripetuta almeno tre volte al giorno e aiuterà a prevenire possibili infezioni.
  4.  Il ghiaccio è un perfetto sedativo del dolore e dell’infiammazione quindi, applicatelo tutte le volte che volete.
  5.  Lo yogurt svolge il doppio effetto curativo e preventivo perché l’acido del latte e i batteri in esso contenuti, cambiano il pH della bocca, il che limita la formazione di nuovi batteri. Quindi  mangiate uno yogurt al giorno ed applicatene un po’ direttamente sulla parte dolente, aiutandovi con un cotton-fioc.