Come curare una distorsione

Spesso capita mentre stiamo correndo, saltellando oppure anche solo poggiando il piede a terra in modo sbagliato, di provare subito un forte dolore e ritrovarci, nel giro di mezzora, con la caviglia gonfia, in tal caso, se riscontrate questi sintomi, molto probabilmente avrete subito una distorsione, ad ogni modo sarà il medico competente a riscontrarlo ed a fornirvi tutte le informazioni del caso. La distorsione articolare è un trauma molto comune, ma spesso sottovalutato, perciò cerchiamo di capire di cosa si tratta ,per riconoscerlo, e quindi vediamo assieme com’ è possibile curarlo, imparando almeno le comuni norme di primo soccorso …

La distorsione è un’azione traumatica che determina un movimento che oltrepassa i limiti fisiologici, senza provocare lesioni alle ossa, ma ai legamenti. La prima cosa da fare è di tenere la parte dolorante a riposo, metterla in fase di scarico, applicarci subito del ghiaccio per non più di 20-30 minuti, comprimerla possibilmente con una fascia elastica ed applicarci una pomata adatta per far riassorbire l’eventuale ecchimosi dovuta alla rottura di capillari. Se la distorsione riguarda il ginocchio è meglio se teniamo la gamba a riposo, in alto, poggiata su qualche cuscino, per evitare che il liquido che si è formato scenda nella caviglia, e non caricarla, avvalendosi delle stampelle. Appena possibile è bene recarsi al pronto soccorso per farsi fare una radiografia ed accertarsi che non vi sia nulla di rotto e poi, una volta che l’articolazione si è sgonfiata, è bene farsi una risonanza magnetica per assicurarsi che non vi siano traumi importanti alle parti molli. Il tempo di recupero della funzionalità articolare va dalle tre alle cinque settimane, mentre per riprendere un’attività sportiva, per sicurezza, ne devono passare almeno dieci. Dato che l’attività sportiva è una delle principali cause di distorsione del polso, della spalla, del ginocchio è fondamentale, non appena il gonfiore diminuisce, indossare una cavigliera o una ginocchiera nelle settimane successive.