come dare luce al viso

Per dare luce al viso è necessario per prima cosa avere una pelle sana e pulita, affinchè  si possa avere un volto radioso, sano e giovanile, per questo è importante curare quotidianamente non solo il make-up ma anche la salute del viso. Il presupposto fondamentale dal quale partire è che quanto più la vostra pelle sarà naturalmente luminosa, tanto meno sarà il trucco da dover applicare. Ecco perché è importante prendersi cura della pelle, utilizzando prodotti appositamente studiati per la sua detersione. Me vediamo quindi nel dettaglio come procedere e come dare luce al viso:

due  alla settimana per i primi tempi e poi una  sola volta alla settimana sottoponetevi  ad un trattamento esfoliante, grazie al quale potrete eliminare le impurità e mantenere la pelle del vostro viso fresca e tonica, utilizzando  scrub e/o gommage, appositamente formulati per la pelle del viso.  Anche l’idratazione è fondamentale per avere una bella pelle luminosa, applicate quindi mattina e sera una crema idratante specifica per la vostra pelle, prediligendo prodotti naturali. Per illuminare al meglio il viso è fondamentale anche adottare il giusto make up, applicando e scegliendo in maniera corretta ogni prodotto. Utilizzate un buon correttore, cercando di sceglierlo di  un colore che si uniformi alla perfezione al colorito naturale della vostra pelle, al fine  di mascherare le piccole imperfezioni e discromie cutanee. Stesso discorso vale per la scelta di fondotinta e cipria, da preferire in una tonalità che ben si sposi con la vostra carnagione. Preparata la “base” del vostro make up, andrete ad utilizzare  un illuminante, ovvero un prodotto specifico che ha appunto il compito di dare luce al volto. Questo prodotto, in polvere o crema che sia, andrà applicato soltanto in alcuni punti  strategici del viso, che rifletteranno appunto la  luce. Nel dettaglio, gli illuminanti si applicano solo sull’ arcata sopraccigliare, sulla parte alta dello zigomo e sulla parte superiore del naso e sul mento, senza mai eccedere nei quantitativi di prodotto.