Come decorare la cappa della cucina

In molte cucine la cappa è un elemento essenziale di arredo. Ne esistono una miriade di tipi e modelli differenti da quelle in acciaio a quelle murate. Proprio perché sono un elemento centrale e preponderante, vanno decorate con attenzione, magari anche per nasconderne l’usura.

Vediamo ora alcuni consigli per utili per decorare una cappa fai da te.

Lo stile dalla decorazione deve dipendere dall’arredamento della cucina, ma se è minimal potete sbizzarrirvi come meglio credete. Insomma la cappa può tranquillamente diventare l’elemento che da personalità e che rende più accogliente la vostra cucina.

Se la cappa è in acciaio ad esempio potete arricchirla con delle calamite. Acquistatene una in ogni luogo che visitate, sarà bellissimo alzare li occhi mentre cucinate e farsi trasportare dai ricordi. Fate attenzione però ad acquistare solo calamite che siano fatte di materiali facilmente lavabili onde evitare di doverle buttare dopo pochi giorni.

In alternativa tuffatevi nel mondo degli stencil. Ne esiste una varietà infinita e se non vi dovessero bastare potete farvelo realizzare in una tipografia. Lo stencil è importantissimo perché consente di realizzare qualsiasi disegno senza correre il rischio di sbagliare e di rovinare tutto. Facilita inoltre la fase in cui bisogna prendere le misure per centrare bene il disegno che state andando a realizzare.

Il suo utilizzo è molto semplice basta fissarlo alla cappa con dello scotch carta nel punto esatto dove deve venire il disegno. Fatto questo avete due strade che un po’ dipendono dalla vostra bravura con i pennelli e un po’ anche dallo stencil che avete scelto: la prima è quella di calcare solo i bordi del disegno per poi riempirlo a mano libera; la seconda è di passare direttamente la pittura di un unico colore. In questo caso fate attenzione solo a che lo stencil aderisca perfettamente alla superficie così da evitare sbavature.

Avete mai pensato all’idea di dipingere una frase sulla vostra cappa?

“Buon appetito”, “benvenuti nella cucina di…” lasciate che sia la vostra cappa ad accogliere i vostri ospiti.