Come decorare un piatto

Se in casa avete un vecchio servizio di piatti di porcellana dai colori piuttosto spenti, oppure un piatto a fondo unico, che non vi piace più, potreste valorizzarli/o con delle decorazioni e se avete una certa manualità vedrete che riuscirete  a realizzare dei piccoli “capolavori” home- made, del resto coltivare un piccolo hobby è assolutamente salutare, vediamo allora come decorare un piatto:

per decorare un piatto l’ unico limite è rappresentato dalla vostra fantasia, infatti le tecniche realizzabili sono davvero innumerevoli e di sicuro effetto, potreste ad esempio dipingerlo, utilizzare la tecnica del decoupage, incollare perline, pezzetti di specchi, nastrini ecc.. Per ognuna di queste possibilità, la cosa più importante consiste nel pulire bene il piatto prima di cominciare il lavoro per avere un’ ottima base, sulla quale intervenire. Armatevi quindi di uno straccetto intriso di alcool e sfregatelo su tutta la superficie in modo da eliminare ogni traccia di polvere, sporco ed unto. Se intendete dipingere il piatto vi occorreranno dei pennelli di varie dimensioni (a punta sottile per i contorni,  a punta più spessa per l’ interno del disegno), dei colori per la ceramica, dei cotton- fioc per rimuovere tempestivamente eventuali errori. A questo punto pensate ad un bel disegno da realizzare, potete farlo direttamente a mano, se avete buone capacità di disegno, oppure utilizzare della carta carbone per copiare un disegno che vi piace, oppure dei pratici stencil. Dopo aver realizzato la bozza del disegno, con il pennello a punta più spessa intinto nel colore, passate a  colorare il vostro disegno. Una volta  asciutto il colore potete prendere il pennello con la punta più fine e intingendolo nel colore nero, potrete rimarcarne i contorni, per far risaltare il disegno. Dopo aver fatto asciugare per almeno una notte, per far durare il vostro disegno più a  lungo nel tempo potreste passare una mano di top coat trasparente. Un’ altra idea carina è data dal decoupage che si realizza cospargendo di acqua e colla vinilica (rapporto 2 di acqua  a 3 di colla) i ritagli prescelti che vanno posizionati sul piatto, quindi con l’ aiuto di un panno, si esercita una  certa pressione per farli aderire al meglio. Dopo la completa  asciugatura ( un giorno intero) si può passare una mano di vernice trasparente per sigillare il lavoro da esporre.