Come dimagrire le ginocchia

Spesso anche se non si ha una corporatura robusta è possibile avere dell’ adipe localizzato solo in alcuni punti del corpo, conferendo alla sagoma un aspetto disarmonico.

Una di queste zone soggette all’ accumulo di grassi localizzato è il ginocchio e  questa adiposità è imputabile sicuramente ad una predisposizione genetica ma  anche ad uno stile di vita scorretto. Per ovviare o almeno attenuare questo antiestetico problema vi spieghiamo come dimagrire le ginocchia:

  • Cercate di seguire un regime alimentare sano, povero di grassi e ricco di frutta e verdura. Diminuite i quantitativi di sale e bevete molto. Consumate molti kiwi, questo frutto infatti contrasta il ristagno di liquidi ed apporta all’organismo uan elevata quantità di vitamina C, utile per i tessuti e contro i gonfiori localizzati. L’alta percentuale di fibre contenute nel frutto poi favorisce l’attività intestinale, depurando il vostro corpo. Non vi servirà a nulla seguire delle diete troppo drastiche per correre ai ripari, ma  anzi perdendo peso troppo velocemente è inevitabile trovarsi con una massa muscolare e una pelle flaccida, procedete pertanto in maniera graduale e senza cercare di strafare.
  • Praticate dell’attività fisica, per cominciare v i sarà molto utile camminare a piedi per 30 minuti al giorno e fare le scale a piedi, ripristinerete così facendo il drenaggio linfatico, stimolerete la circolazione e quindi favorirete l’ossigenazione dei tessuti.
  • Eseguite degli esercizi mirati per le ginocchia. L’ideale sarebbe praticare, se vi è possibile uno sport come il nuoto che meglio di altri aiuta  a rimodellare le gambe ed il fisico in generale.
  • Se ne avete la possibilità ed il tempo potreste sottoporvi a delle sedute di massaggi linfodrenanti localizzati magari con una crema drenante appositamente studiata.
  • Preparatevi delle tisane drenanti e depurative, facilmente reperibili nei supermercati e nelle erboristerie ( in particolare è consigliabile bere nel corso della giornata una tisana preparata con 25% semi di finocchio, 25 % foglie di betulla, 25% foglie di liquirizia e 25 % radice di tarassaco).