Come dipingere su tela

L’hobby della pittura è da sempre uno dei più diffusi, ed in  tanti  si sono avvicinati a questa forma d’arte  per caso e poi  sono poi diventati famosi dimostrando capacità creative inimmaginabili. Per imparare come dipingere su tela bastano pochi strumenti di partenza e qualche consiglio. Vediamo allora nel dettaglio come dipingere su tela:

innanzitutto serve la tela con annessa tavolozza e i colori, per la scelta di questi ultimi  è consigliabile cominciare sempre con tempere o acrilici, in quanto con i colori ad olio è un po’ difficile per i principianti, comunque è importante ricordare di usare l’olio di lino per diluirli un po’ e per ripulire i pennelli. Con i colori più moderni si può addirittura fare a meno di preparare la tela. La tela va trattata con del colore acrilico nero in modo che si crei un fondo, successivamente si passa una mano di fissate di tipo secco per far aderire meglio il colore ed una volta che la tavola è pronta su un foglio di carta si crea il disegno o un abbozzo più o meno dettagliato del lavoro, successivamente sul retro con un gesso bianco si realizza una patina ,che una volta appoggiato sulla tela rimane parzialmente impressa e lo si ricalca con una matita, fatto ciò quindi avremo il disegno su tela. Dopo aver rimosso con cura la polvere di gesso dalla tela si può procedere alla pittura vera e propria. Conviene sempre iniziare dai colori più scuri,  poi una volta asciutti, si può continuare con colori più tenui. Si possono creare i colori vicini a quelli che avevamo pensato mischiandoli  tra loro e creando cosi dei nuovi colori. Quando si cambia il colore è necessario pulire i pennelli lavandoli nell’acquaragia e poi asciugandoli con un panno altrimenti si rovinano, pertanto è consigliabile avere più pennelli ,per le varie sfumature di colore e dimensioni. Quando anche questi saranno asciutti si passa al bianco con cui otteniamo i colpi di luce. Infine si passa un fissativo brillante che metterà in risultato i colori e ne ritarderà lo sbiadimento.