Come districare i capelli

I capelli sono una delle parti del corpo alle qli teniamo di più, anche perchè, diciamocela tutta, oltre ad indicarci il nostro stato di salute, sono anche dei veri e propri strumenti  di seduzione, fin da epoche molto lontane. Può capitare, ahimè, soprattutto in periodi particolarmente stressanti di notare che i nostri capelli non sono proprio al massimo della forma, magari  sono sottili, secchi, presentano doppie punte e tendenza a cadere, pertanto finiscono per annodarsi e poi, come in un circolo vizioso, per districarli ci tocca spazzolarli forte, rovinandoli ancora di più. Vediamo insieme allora come districare i capelli:

nodi nei capelli sono la cosa più difficile da eliminare, soprattutto se si hanno capelli lunghi e sottili. Ma con qualche accorgimento ed un pò di attenzione, riusciremo presto  a mandarli via. Per prima cosa, se abbiamo la pessima  abitudine di strofinare con forza i capelli dopo il lavaggio, smettiamo subito di farlo! Basta infatti tamponarli delicatamente. Ricordiamoci poi di utilizzare sempre il balsamo dopo il lavaggio dei capelli ed almeno una volta  a settimana applichiamo una  maschera per capelli districante ed aiutiamoci con un pettine a sciogliere i nodi, prima  di risciacquarli. Per quanto riguarda l’ asciugatura dei capelli, è da preferirsi quella all’ aria aperta, ma  quando non è possibile, utilizzate l’ aciugacapelli, spazzolando la chioma ed alla temperatura minima. Utilizzate un pettine realizzato in legno, soprattutto in inverno, per evitare l’ elettricità statica nei capelli che favorisce la produzione di nodi. Prima di asciugare i capelli, può essere utile applicare sulle lunghezze qualche goccia di olio di semi di lino, oppure qualche altro olio non troppo untuoso, se ad esempio avete i capelli grassi o troppo sottili.