Come diventare giornalista

Diventare giornalista è il sogno nel cassetto di diversi giovani che ambiscono ad inserirsi nel mondo della comunicazione, oggi essere giornalisti infatti significa muoversi in più ambiti, dalla carta stampata alla televisione, passando per i social network e la rete. Chi coltiva questo desiderio purtroppo molto spesso è costretto a  scontrarsi con le enormi difficoltà che si incontrano per far carriera in questo settore, troppo spesso elitario, inoltre la crisi di questi ultimi anni di certo non aiuta, ma comunque non ci si deve scoraggiare e se si ha un sogno bisogna far di tutto per realizzarlo, quanto meno varrà la pena  averci provato. In molti si chiedono come compiere i primi passi in questa direzione, non sapendo da che parte cominciare, vediamo allora come diventare giornalista:

innanzitutto bisogna saper scrivere, questa capacità è molto spesso innata, ma la si può affinare o acquisire seguendo dei corsi specializzati dedicati. Di fondamentale importanza è inoltre avere sempre “l’ orecchio teso” verso l’ esterno, esser curiosi verso ciò che ci circonda ed il tenersi sempre aggiornati, per raggiungere questo obiettivo è molto importante anche avere una vasta e fitta rete di relazioni sociali. Per quanto riguarda gli studi invece non esiste una vera e propria facoltà in cui al termine del percorso di studi siete ufficialmente giornalisti, ma sicuramente è da preferire un percorso di studi di tipo umanistico, che sia ad esempio la facoltà di lettere oppure la più specifica facoltà di scienze della comunicazione. Dopo la laurea, sicuramente dovrete seguire un corso di specializzazione o un master in giornalismo, che completi la vostra professionalità ed al contempo cercare di far pratica. Al termine di tutti i vostri studi potrete iscrivervi all’ albo dei giornalisti pubblicisti o all’ albo dei giornalisti professionisti ( l’ iscrizione ad ognuno di essi richiede criteri e regole precise sia nazionali che regionali)