come dividere un appartamento

 Finalmente  avete trovato l’ appartamento d ei vostri sogni da  acquistare, oppure il vostro appartamento per voi ormai è troppo grande e  desiderate frazionarlo per venderne una parte o metterla  a disposizione  dei vostri figli? Non preoccupatevi, tutto ciò è fattibile, basta  soltanto verificare la fattibilità del vostro progetto e  mettersi in regola. Vediamo insieme allora come  dividere un appartamento:

la procedura per dividere una casa prevede la richiesta di autorizzazione, ottenuta  questa si procede poi alla variazione catastale e se si intende vendere parte  di  essa, si procederà all’  atto notarile. Ovviamente tutto ciò comporterà dei  costi. Dopo aver ottenuto  tutti i permessi del caso potrete procedere alla  suddivisione degli ambienti in questione, soprattutto valutando  se fare due ingressi indipendenti o comunicanti. Se si tratta di una palazzina o  di una villetta, divisa  su più livelli, sicuramente la  divisione  risulterà più  semplice, magari  si potrebbe pensare anche  di predisporre un ascensore. Per ottimizzare gli spazi si devono considerare il numero di persone che abitano la casa e le diverse esigenze di ognuna  di esse, anche  quelle future, ad esempio l’ arrivo  di un bambino  e   quindi una cameretta tutta per lui, uno  studiolo, in caso di avviamento  di una professione  e così via… Studi fatti in merito stabiliscono che per essere funzionale un’ abitazione debba prevedere 15 mq ad abitante di superficie minima. Per quanto riguarda la zona giorno, l’appartamento deve essere provvisto di un soggiorno di almeno 14 mq di minimo, se optiamo per un soggiorno  cucina, i mq dovranno chiaramente raddoppiare e e l’altro. Ogni camera  dovrà avere una finestra o un balcone, eccezion fatta per il bagno, il quale  potrà essere invece provvisto di un areatore.