Come eliminare la forfora

La forfora viene generalmente considerata come un problema prettamente maschile mentre in realtà anche le donne ne sono colpite in forme più o meno gravi. Ritenuta da molti come un semplice inestetismo, in realtà la forfora è una “patologia” che colpisce almeno una persona su due con diversi livelli di intensità.

Prima di capire come eliminare la forfora, è bene aver chiaro di cosa si sta effettivamente parlando.

La forfora si manifesta con una desquamazione della cute eccessiva rispetto al normale che provoca la comparsa di piccole scaglie di colore bianco. Molto spesso questo particolare fenomeno può anche essere accompagnato da un forte e fastidioso prurito, caso in cui è bene rivolgersi a un dermatologo al fine di escludere altre patologie come la dermatite o la psoriasi.

Per quanto concerne le cause, la forfora può essere “generata” da molte cause, da cattive abitudini alimentari a fattori climatici, passando per periodi particolarmente stressanti o impegnativi.

La forfora può inoltre essere di differenti tipi e in linea di massima se ne individuano due; la forfora grassa e la forfora secca.

La forfora grassa, anche detta pitiriasi steatosica, è generata da una produzione eccessiva di sebo da parte del cuoio capelluto ed ha la tendenza a rimanere attaccata ai capelli rendendoli al contempo piuttosto unti. La comparsa di forfora grassa può indicare dermatite seborroica e accompagnarsi anche ad alopecia.

La forfora secca, o pitiriasi sicca, compare con maggior incidenza nel periodo invernale e colpisce soprattutto gli uomini; questo tipo di forfora può essere accompagnata da prurito più o meno forte e solitamente rende la cute molto sensibile.

La forfora è comunque in entrambi i casi provocata da un’infiammazione del cuoio capelluto che comporta un’alterazione dell’epidermide e quindi una desquamazione eccessiva.

 

Come eliminare la forfora: i rimedi

Ora che abbiamo fatto chiarezza su che cos’è la forfora è bene cercare di capire come eliminarla, ricorrendo ad una serie di accortezze e utilizzando prodotti adatti.

Iniziamo con i prodotti specifici che generalmente si trovano in commercio e che sono mirati proprio a eliminare la forfora. Per il trattamento della forfora solitamente si fa ricorso ai “tensioattivi”, grazie ai quali si va a pulire il cuoio capelluto e a eliminare le scorie, senza irritarlo. I tensioattivi non formano, durante il lavaggio, molta schiuma per questo solitamente sono venduti sotto forma di oli shampoo, una formula che va ad agire meglio sui capelli eliminando la forfora.

Se non volete utilizzare prodotti “industriali”, potete eliminare la forfora anche facendo ricorso a una serie di rimedi naturali.

Esistono, infatti, molte ricette ispirate alla natura che risultano particolarmente efficaci per eliminare la forfora. Uno dei più conosciuti e utilizzati è quello che utilizza aghi di rosmarino e sale fino, andando a creare un composto da applicare sulla cute una volta alla settimana. Molto efficace per eliminare la forfora è anche preparare una maschera a base di eucalipto, thè, rosmarino e olio di jojoba con la quale andare poi a frizionare i capelli per circa una ventina di minuti.

Altro rimedio naturale molto utilizzato per eliminare la forfora è la lozione all’uovo che in sostanza consiste nel mescolare tre tuorli a neve ai quali andare poi ad aggiungere acqua tiepida; dopo circa 15 minuti la maschera va rimossa risciacquando i capelli con abbondante acqua tiepida.

In ultimo tra i rimedi migliori per eliminare la forfora, bisogna segnalare la lozione alle ortiche che potete preparare tranquillamente a casa lasciando bollire per circa 30 minuti 100 gr di foglie di ortica in 750 ml di acqua e aceto e gli impacchi con il limone, anche questi molto efficaci per eliminare la forfora.