come eliminare le cicatrici

Le cicatrici  sono delle fastidiose tracce che  segnano il nostro corpo o il nostro viso e sono il triste ricordo di un incidente, un’ ustione, dei punti di sutura che abbiamo dovuto subire o anche dei semplici tagli o i segni dovuta alla varicella ed all’ acne. Ad ogni modo si tratta di inestetismi e piccoli o grandi che siano possono intaccare la nostra bellezza, farci sentire a  disagio e purtroppo, in alcuni casi, ricordarci costantemente degli episodi spiacevoli vissuti nostro malgrado nella vita. Pertanto è assolutamente normale che nasca l’ esigenza ed il desiderio di farle  sparire o quanto meno di attenuarle, soprattutto se si tratta  di cicatrici poste in punti molto evidenti del nostro corpo. Vediamo insieme allora come  eliminare le cicatrici:

per prima cosa possiamo provare ad attenuare le nostre cicatrici con dei prodotti naturali o dei farmaci in crema  specifici. Un valido aiuto in tal senso ci è offerto dall’ olio di rosa mosqueta ricco di grassi polinsaturi, magari possiamo utilizzarlo insieme al miele ed al gel di aloe vera. In caso di presenza di cicatrici di colore rossastro, come  ad esempio quelle tipiche dovute all’ acne, possiamo applicare localmente un frullato di ananas e limone e lasciarlo in posa per una decina di minuti prima di risciacquare. Un’ azione molto cicatrizzante ci è offerta da un mix di oli che noi stessi possiamo preparare, si tratta di olio di jojoba, di mandorle dolci e con l’ aggiunta di olio essenziale di mirra e di olio di ricino. Particolare attenzione poi dovremo fare durante l’ esposizione ai raggi solari, i quali potrebbero peggiorare la situazione. In alcuni casi purtroppo, i rimedi naturali non bastano e se una cicatrice è particolarmente estesa può essere necessario affidarsi alle mani di un esperto. Possiamo provare prima con dei trattamenti estetici mirati e qualora  ancora non dovessimo risolvere la situazione, si può persino ricorrere alla chirurgia plastica vera e propria.