come evitare la depressione post partum

La depressione post-partum è un disturbo psicologico molto comune che colpisce circa il 10% delle donne che in genere insorge dopo 5-7 giorni dal parto. Tale patologia non va sottovalutata perchè può avere effetti duraturi che possono influenzare gravemente la vita della mamma e del neonato oltre all’armonia familiare.

Esistono tuttavia dei consigli facili da seguire per evitare la depressione post parto o quanto meno contenerne gli effetti.

Come prima cosa è bene che la mamma non accumuli troppa stanchezza, la mancanza i sonno infatti altera l’umore. La neo mamma dovrebbe seguire i ritmi del neonato e riposare tra una poppata e l’altra oppure saltare il risveglio notturno affidando al patner la cura del piccolo. Nel primo caso è essenziale l’aiuto della famiglia nello svolgimento delle faccende domestiche quotidiane così che la mamma non si senta sopraffatta dagli impegni e possa dedicarsi quasi completamente a se stessa e al bambino. Nel secondo caso, è sufficiente che la mamma si tiri il latte e riempia un biberon che il patner somministrerà al bambino durante la notte così che la mamma possa fare un sonno più lungo e temprante.

Salvaguardare il sonno ed evitare un eccesso di stress e stanchezza, per quanto utile non è sufficiente. È importante fare attenzione all’alimentazione: limitare l’uso di sostanze eccittanti come caffeina, alcol e zuccheri e favorire cibi ricchi di vitamine e sali minerali.

Alcune sostanze contenute nei cibi infatti, hanno forti capacità antidepressive, tra queste ad esempio c’è l’acido folico contenuto nelle verdure a foglia verde; la vitamina C presente in grande quantità negli agrumi e nei kiwi; il complesso vitaminico B, in particolare B6 e B12 particolarmente presente nella carne. Ma anche il selenio contenuto ad esempio nel pesce e nei cereali e il triptofano che si trova nella carne bianca o ne legumi secchi, nelle noci o nel burro di arachidi.

Anche la vitamina D è importante: per farne scorta basta una sana vita all’aria aperta, magari abinata ad un po’ di attività fisica che permetta contemporaneamente di riconquistare fiducia nel proprio aspetto.