Come evitare la febbre

La stagione fredda è giunta  a conclusione, ma l’insidia dell’influenza e della febbre è sempre dietro l’angolo, quindi occhio a tutti i rimedi possibili per evitarle.

Consigli utili per evitare la febbre

L’inverno sta per terminare, ma la febbre non va mai in ferie, anzi è sempre pronta a colpire non appena il nostro sistema immunitario lascia scoperto un punto debole e noi ci facciamo cogliere impreparati. Cosa c’è dunque da sapere per evitare di essere vulnerabili?

In linea di partenza, è bene adottare una consona e buona regolazione del riscaldamento domestico, che ancora adesso troviamo acceso (se è centralizzato).

Per evitare che l’aria domestica risulti troppo secca, allora è necessario settare la temperatura tra i 19 e i 22°C e creare nell’ambiente un giusto grado di umidificazione, utilizzando ad esempio degli appositi contenitori per acqua da apporre sui termosifoni. Sempre come consiglio utile, è bene controllare la dispersione di calore, ma anche l’ingresso di spifferi di aria gelida da porte e finestre su collo, torace e anche piedi.

Anche in casa non è superfluo il vestirsi in maniera consona alla temperatura interna. Ovvio che, quando uscite, c’è da coprirsi bene con guanti, sciarpa, capello, giacconi, impermeabile e ombrello se piove. Il vento è molto pericoloso, dunque siate preparati.

Evitare la febbre mangiando

“La salute viene mangiando” recita un detto popolare e anche a tavola è possibile contrastare l’incidenza di influenza e mali di stagione fortificando il nostro sistema immunitario.

Durante i mesi più freddi, il nostro organismo necessita di assumere una quantità maggiore di energia rispetto agli altri periodi dell’anno. Un aumento che deve essere, secondo le stime mediche, contenuto entro il 10% delle calorie necessarie. Non oltre, altrimenti il rischio è quello di ritrovarsi a fine inverno con qualche chilo in più senza alcun vantaggio per la salute.

Tra i cibi preziosi per proteggersi dagli agenti esterni, sì a frutta e verdura ricche di vitamine e sali minerali preziosi per l’organismo e largo a bevande calde come tè, tisane o spremute d’arancia.Bene pasta, carne e pesce, in grado di garantire il giusto apporto di proteine, calore ed energia. Un secco ‘no’ invece va rivolto ai superalcolici che causano un’eccessiva dispersione del calore prodotto dal corpo favorendo l’insorgere  di ipotermia.